Isola dei Famosi, Vera Gemma ‘minacciata’: “Non farlo davanti alle telecamere”

Vera Gemma

Il clamoroso retroscena su Gilles Rocca: parla Vera Gemma

Nelle ultime ore a L’Isola dei famosi 15, Vera Gemma ha reso noto un clamoroso retroscena su Gilles Rocca. “Ero impaurita da lui”, ha detto la figlia del compianto Giuliano Gemma durante una conversazione con le compagne d’avventura Elisa Isoardi e Miryea Stabile.

Tutte e tre le naufraghe si trovano a Play Esperanza, ossia l’ultima spiaggia destinata alle eliminate del reality show di Canale 5 che però hanno ancora la possibilità di rientrare in gioco tramite il televoto.

L’attrice romana durante il racconto ha messo in evidenza il comportamento per lei aggressivo del vincitore dell’ultima edizione di Ballando con le Stelle. Un giorno c’era una pergamena da andare a prendere e leggere davanti alle telecamere e lei voleva andarci, ma il collega l’avrebbe bloccata.

L’errore avrebbe bloccato la compagna d’avventura

Vera Gemma ha raccontato alla Isoardi e Stabile che in quell’occasione aveva chiesto a Gilles Rocca di prenderla lei la pergamena, ma il ragazzo avrebbe reagito male: “Mi ha detto ‘non mi fare queste cose davanti alle telecamere come se io volessi andare a prendere la pergamena, non le fare queste cose con me, hai capito?’. Impaurita mi allontano e lui per non prendere la pergamena dopo aver fatto questa scena chi ci manda? La valletta”.

A quanto pare la valletta sarebbe Francesca Lodo, per la quale la naufraga presente in Playa Esperanza non prova nessuna simpatia. “Offendo lei e basta perché io amo le vallette che hanno fatto la storia della televisione, ma lei è proprio valletta di serie C”, ha detto Vera.

Vera Gemma parla di Gilles Rocca

Tornando a Gilles Rocca, il racconto di Vera Gema ad Elisa Isoardi e Miryea Stabile non è terminato qui. “Tutto questo puntandomi il dito e agitandolo a due centimetri di distanza dal viso come una minaccia. È da lì che ho deciso che era guerra. A me non dai ordini, non mi minacci e non hai atteggiamenti aggressivi.

Ho detto basta, anche perché quando ho provato a chiarire lui mi ha risposto che non dovevo parlargli. Da quel giorno non mi ha più rivolto la parola”, ha fatto sapere la naufraga che da oltre una settimana si trova a Playa Esperanza in attesa di poter tornare nella spiaggia principale.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Calogero Latino: Non c’è niente di speciale nella scrittura. Devi solo sederti davanti alla macchina da scrivere e metterti a sanguinare. (Ernest Hemingway)