Vittorio Brumotti aggredito, Chef Rubio commenta: “Sei un infame, te ne hanno date poche!” (FOTO)

Brumotti e Rubio
Brumotti e Rubio

Scontro a distanza tra Chef Rubio e Vittorio Brumotti

Nelle ultime ore in rete si è accesa una grossa polemica per uno scontro a distanza che vede protagonisti del piccolo schermo. Stiamo parlando di Vittorio Brumotti, storico inviato del tg satirico Striscia La Notizia, e Chef Rubio, ex conduttore di Camionisti in Trattoria. Cosa è accaduto tra i due?

Il primo, mentre stava realizzando un nuovo servizio per il programma di Antonio Ricci sullo spaccio di sostanze stupefacenti, lo hanno aggredito per l’ennesima volta. Il servizio in questione è stato realizzato in un quartiere di periferia della Capitale. La lo stile del biker spesso viene criticato dal pubblico e, in questo caso si è aggiunta la critica da parte di Gabriele Rubini, vero nome del cuoco.

Lo sfogo di Gabriele Rubini su Twitter

Chef Rubio, che è originario di Roma non ha perso tempo a scagliarsi nei confronti di Vittorio Brumotti perché quest’ultimo avrebbe girato il video in una zona della Capitale a lui molto cara. Per tale ragione, sul suo account Twitter, Gabriele Rubini ha commentato l’aggressione dell’inviato di Striscia la Notizia e i modi di fare servizio del professionista Mediaset con queste frasi.

“Non sapete nulla del core immenso del Quarticciolo, voi giornalisti da strapazzo vi dovreste vergognare per la propaganda infame che riservate a chi è abbandonato dallo Stato, e resiste nonostante tutto con dignità e umanità. Brumotti sei un infame, troppe poche te n’hanno date”, ha scritto l’uomo. (Continua dopo il post)

La reazione del popolo del web

Ovviamente, dopo questo botta e risposta a distanza i nomi di Vittorio Brumotti e di Chef Rubio su Twitter sono nei primi posti in tendenza. Tuttavia, il pubblico social è abbastanza diviso. Ovvero da un lato parte c’è chi critica aspramente Gabriele Rubini per le dichiarazioni scritte sul suo canale, accusandolo di aver istigato alla violenza.

Mentre altri utenti web si sono scagliati contro l’inviato di Striscia la Notizia accusandolo di svolgere un lavoro non suo, un’attività che spetterebbe alla Polizia e Carabinieri. Altri ancora non hanno espresso nessun giudizio per entrambi affermando che nessuno dei due deve occuparsi di argomenti così delicati.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!