Il fumo di sigaretta nuoce all’ambiente

Fumare fa male non solo alla salute ma anche all’ambiente. Infatti, secondo lo studio “Tobacco Product Waste: An Environmental Approach to Reduce Tobacco Consumption”, condotto dall’Università di San Diego e pubblicato sulla rivista Current Environmental Health Report, ogni anno oltre 4600 mozziconi di sigaretta vengono dispersi nell’ambiente causando un ingente danno ambientale. Lo studio lancia un allarme fortissimo dimostrando che le sostanze chimiche che residuano dalle cicche di sigarette intaccano anche acqua, cibi e animali, creando conseguenze disastrose per l’ambiente e per l’uomo. E’ noto che i residui di sigaretta possono restare nell’ambiente anche per 10 lunghissimi anni e che per smaltirli è necessario ricorrere a sofisticati impianti di depurazione Gli studiosi americani lanciano una serie di proposte finalizzate a ridurre drasticamente l’inquinamento ambientale derivante dai mozziconi di sigaretta, lasciati per strada. La prima proposta riguarda l’avvio di una campagna di sensibilizzazione e pubblicizzazione del problema attraverso una apposita etichetta da apporre sul pacchetto di sigarette. La seconda, molto più forte, è quella di coinvolgere, in maniera diretta, le aziende di produzione delle sigarette affidando loro il servizio di pulizia delle strade, ritenendo queste ultime principali responsabili di questo disastroso danno ambientale.

 

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!