Gaia Zorzi su Tommaso: “A scuola lo prendevano in giro perché gay e l’ho sempre difeso”

Gaia e Tommaso Zorzi
Gaia e Tommaso Zorzi

Gaia Zorzi ospite a Salotto Salemi

Nella nuova puntata di Salotto Salemi si Mediaset Play Infinity, la padrona di casa Giulia Salemi ha avuto come ospite Gaia Zorzi, sorella di Tommaso. Nello show di make up ma anche di confidenze, la ragazza ha parlato del suo rapporto con il fratello maggiore.

Durante la lunga chiacchierata la giovane che pare abbia rifiutato di partecipare al GF Vip 6, a parlato delle loro differenze, le litigate, i chiarimenti, ma anche il periodo delle scuole, quando il rampollo meneghino è stato vittima di omofobia. Andiamo a vedere nel dettaglio cosa ha dichiarato la studentessa.

Il rapporto tra lei e Tommaso Zorzi

Ospite a Salemi, durante il trucco da parte della padrona di casa Giulia, Gaia Zorzi ha svelato un retroscena riguardante l’adolescenza del fratello Tommaso. Qualcosa che accadeva tutti i giorni quando il vincitore del Grande Fratello Vip 5 andava a scuola.

“Io e mi fratello diciamo sempre quello che pensiamo, ma siamo anche tanto diversi. Sia per quello che vogliamo fare nella vita, che negli approcci. poi io sono fidanzata e convivo da anni, lui è single ed esce sempre con i suoi casi umani. Tommaso è sempre stato molto più bravo a scuola e non ci provava neanche. Lui era tipo di quelli che non studiava e andava bene”, ha riferito la ragazza.

Gaia Zorzi parla delle prese in giro ai danni del fratello

Ma non è finita qui. Gaia ha detto che il fratello è sempre molto protettivo, ma forse adesso lo è pure lei visto che Tommaso Zorzi è diventato noto. “A leggere certe cose mi sento in dovere di difenderlo. Con lui siamo sempre stati molto vicini. A scuola notavo spesso che lo prendevano in giro mi sono sempre sentita chiamata in causa. Mi ricordo bene che il primo dito medio l’ho fatto ad un ragazzo sul pulmino, lui che prendeva in giro Tommy perché era gay. Mi sono sempre sentita in dovere di difenderlo. Ma anche lui, quando c’è bisogno, c’è sempre per me”, ha detto la ragazza.

Mentre sui litigi con il consanguineo, quest’ultima ha riferito: “Sono sempre quella che chiede scusa per prima. Quando discutiamo lui mi blocca su Whatsapp. Diventa difficile quando fa così. Ragazzi è vero quando dice che mi blocca. I nostri litigi fanno ridere siamo entrambi di un drammatico. Quando risolviamo è tutto cancellato”.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!