Patrizia De Blanck la confessione choc: “Ho preso a ombrellate un omofobo!”

Patrizia De Blanck

Patrizia De Blanck prende ad ombrellate un omofobo

Senza ombra di dubbio Patrizia De Blanck è stata una delle protagoniste indiscusse della quinta edizione del Grande Fratello Vip. Il pubblico di Canale 5, infatti, sin da subito l’hanno amata per il suo carattere e temperamento molto acceso. E proprio questo suo modo di fare l’ha tirato fuori anche qualche giorno fa, precisamente nello scorso fine settimana, per difendere un suo amico da un omofobo.

A rendere nota questa brutta esperienza è stata lei stessa in un’intervista rilasciata al portale web Affari Italiani. L’ex gieffina ha confessato di aver preso a ombrellate l’omofobo di turno, il quale ha preso di mira un suo caro amico per via del suo look: “Sono stanca di questi omuncoli frustrati e repressi…”.

Le dichiarazioni della nobildonna romana ad Affari Italiani

Subito dopo Patrizia De Blanck, dopo aver confessato di aver commesso questo gesto in difesa dell’amico ad Affari Italiani, ha anche rivelato cos’è accaduto immediatamente dopo.

La Contessa romana, che da quando è uscita dal GF Vip 5 non è mai andata dalla D’Urso, ha detto che l’omofobo appena l’ha vista così arrabbiata se l’è data a gambe levate. La nobildonna in modo ironico ha asserito: “come una bambina terrorizzata”.

Inoltre, l’ex gieffina ha continuato così: “Dopo la mia ombrellata quell’uomo è fuggito come una bambina terrorizzata dal lupo cattivo. Il classico vigliacco che quando vede una reazione che non si aspettava da parte di una donna, scappa a gambe levate…”. Successivamente la donna ha ricordato che siamo nel 2021 e di non riuscire più a tollerare queste forme di discriminazione sessuale.

Patrizia De Blanck per la difesa dei diritti civili

Intervistata da Affari Italiani, Patrizia De Blanck ha concluso il suo intervento affermando senza giri di parole che gliene avrebbe date pure altre di botte. In più, ha aggiunto che deve solo ringraziare il problema all’anca che le ha impedito di inseguire l’omofobo: “Non è possibile che in Italia ancora oggi si possa essere giudicati e quindi scherniti e discriminati per il modo di vestirsi…”. Infine, l’ex gieffino ha anche detto di essere sempre in prima linea per difendere i diritti civili: “Combatto contro ogni tipo di discriminazione…”.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Miriam Esposito: