Isola dei Famosi, Brando Giorgi stronca Valentina Persia: “Non mi piace la volgarità”

Brando e Valentina

Brando Giorgi ospite a Turchesando

Nella nuova puntata di Turchesando, trasmissione radiofonica è intervenuto Brando Giorgi. L’ex naufrago de L’Isola dei Famosi 15 oltre a parlare della sua esperienza in Honduras e del suo infortunio all’occhio, ha criticato aspramente una naufraga. L’attore di fiction, senza mezzi termini, ha fatto sapere di non sopportare gli atteggiamenti di Valentina Persia, dicendo: “Non mi piace la volgarità”.

L’attore contro Valentina Persia

Intervenuto a Turchesando, dopo aver parlato a lungo a Domenica Live Brando Giorgi è tornato a parlare della sua breve esperienza a L’Isola dei Famosi 2021. L’attore di Centrovetrine, senza giri di parole ha fatto sapere cosa pensa realmente di gran parte dei naufraghi presenti in Honduras.

“Ad alcuni li manderei a casa con il calcio nel sedere. Con la crisi che c’è si lamentano per la fame. C’è gente che pagherebbe chissà cosa per stare là”, ha detto l’uomo.

Poi la conduttrice del format radiofonico ha chiesto al suo ospite chi manderebbe a calci nel sedere. A quel punto il diretto interessato ha fatto il nome di Valentina Persia: “Io la conoscevo e la amavo più fuori. E’ una parola grande amare. Spero che quando esce si renderà conto di come è la realtà. Gli altri non la votano perché è bella tosta. Se uno sbaglia è giusto che venga detto”.

Brando Giorgi contro alcuni naufraghi de L’Isola dei Famosi 15

Sempre a Turchesando, Brando Giorgi riferendosi alla sua iniziativa di isolarsi dal resto del naufraghi all’Isola dei Famosi 15 ha fatto sapere: “Io sono buono e caro. Quando devo difendermi mi metto da solo. Non sono come Valentina Persia che ha bisogno di appoggi“. Poi l’ex naufrago è tornato sulla vicenda Awed affermando che è inaccettabile che un ragazzo dica schifoso ad una persona, criticato ancora una volta alcuni suoi ex compagni d’avventura.

“Le persone ti amano per le tue debolezze e ti odiano per la tua forza. Quando hai delle qualità subentra il voler valere. Io non sono invidioso. Ho un mio mondo. Mi sono isolato perché avevo bisogno, ma la colpa è la mia, non riuscivo più ad accettare le regole del gioco. Sono stati molto scorretti, facevano vedere che mi davano da mangiare. Sono bugiardi e infami. Dopo che sono diventato leader volevano cucinarmi il riso”, ha concluso l’attore.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Miriam Esposito: