Il commento pungente di Maurizio Costanzo: “Non si può chiamare Isola dei Famosi se poi famosi non lo sono”

Maurizio Costanzo
Maurizio Costanzo

Maurizio Costanzo critica apertamente L’Isola dei Famosi 15

Recentemente un giornalista de Il Fatto Quotidiano ha contattato personalmente Maurizio Costanzo per esprimere un suo parere sulla 15esima edizione de L’Isola dei Famosi. A quel punto il conduttore romano ha lasciato un commento molto pungente sul reality show di Canale 5 condotto da Ilary Blasi.

A distanza di due mesi il marito di Maria De Filippi fa ancora fatica a capire chi siano i naufraghi che lo scorso marzo sono sbarcati in Honduras. Per tale ragione al giornale ha dichiarato: “Non mi stupisco se uno sconosciuto non riesce a fare un tuffo in acqua, ma che me ne importa? Se voglio vederlo vado a Ostia!”. Andiamo a vedere nel dettaglio cos’altro ha detto il padrone di casa del Maurizio Costanzo Show.

Per il giornalista romano nel reality show non c’è gente famosa

Ma non è finita qui, infatti, sempre a Il Fatto Quotidiano Maurizio Costanzo ha aggiunto anche: “L’Isola dei Famosi ha un problema: non si può chiamare Isola dei Famosi se poi famosi non lo sono, bisogna chiamarla semplicemente Isola. I più famosi sono Ilary Blasi, Iva Zanicchi, Elettra Lamborghini e Tommaso Zorzi, che sono sulla terraferma. Non possono bastare. C’è un problema”.

Poi il giornalista capitolino ha concluso il suo intervento in questo modo: “L’Isola dei Famosi sta andando meno bene del Grande Fratello Vip perché se la sera devo dire ‘quello chi è?’, ‘questo chi è?’, non può essere L’Isola dei Famosi”. Arriverà la replica da parte della conduttrice Ilary Blasi?

Maurizio Costanzo affonda Diletta Leotta: il motivo

Giorni prima lo stesso Maurizio Costanzo, come la collega Barbara D’Urso ha consigliato a Diletta Leotta, presunta fidanzata di Can Yaman, di fare altro se non vuole l’attenzione dei media ed essere seguita dai paparazzi.

“Se Diletta vuole smettere di fare la Leotta deve staccare dai social. Dovrebbe fare in modo di non avvisare i fotografi, cambiare casa, andare a vivere in un condominio molto grande e fuori mano e magari non fare nemmeno più tv. Ci sono tanti odi per non far parlare di sé. Il migliore? Sicuramente è quello di non farsi trovare”, si legge su Chi, il magazine diretto da Alfonso Signorini.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!