Michele Merlo muore, il padre svela retroscena sulla corsa al pronto soccorso: “Diagnosi errata…” (FOTO)

Michele Merlo
Michele Merlo

In queste ore, il cantante Michele Merlo è morto a causa di una leucemia fulminante che lo ha condotto in coma, a fare luce sulla vicenda è stato suo padre. L’uomo in questione ha svelato alcuni retroscena inerenti la corsa in ospedale e la diagnosi, inizialmente errata, fatta a suo figlio.

Con questo intervento, il padre del cantante non ha avuto l’intenzione di creare una polemica, tuttavia, ritiene che le condizioni di suo figlio si sarebbero aggravate anche a causa di una diagnosi completamente errata. Scopriamo tutto nel dettaglio.

L’intervento del padre di Michele Merlo

Il padre di Michele Merlo ha fatto un intervento per spiegare cosa sia accaduto a suo figlio negli ultimi giorni. Mercoledì scorso, il cantante si è recato al pronto soccorso in quanto non stava bene. Stando a quanto emerso, pare che il giovane avesse dei fortissimi dolori alla testa e alla gola. Nelle ore precedenti, inoltre, ha manifestato anche la fuoriuscita di sangue dal naso. I medici, in un primo momento, hanno sottovalutato tali sintomi, che il padre di Michele ha definito tipici della leucemia, e gli hanno somministrato un antibiotico mandandolo a casa.

Il giorno successivo, però, il protagonista si è aggravato drasticamente. Dopo aver contattato il suo medico di fiducia, il quale gli ha cambiato la terapia senza neppure visitarlo, Merlo ha cominciato a peggiorare. La temperatura corporea ha raggiunto i 39 gradi e Michele è stato travolto da convulsioni. Quando l’ambulanza è arrivata, purtroppo, il cantante era entrato in coma. Da quel momento in poi, per la famiglia è cominciato un vero calvario.

La denuncia per diagnosi errata e la morte

Nel corso del suo sfogo, poi, il padre di Michele Merlo ha rivelato anche altri dettagli sul giovane. L’uomo ha definito il cantante come un ragazzo estremamente buono e che non voleva mai disturbare nessuno. Quando ha avuto i primi sintomi, infatti, ha detto alla sua fidanzata di restare a casa mentre lui si sarebbe recato autonomamente al pronto soccorso. Ad ogni modo, con questo sfogo, il papà del cantante ha voluto denunciare una situazione che non dovrebbe mai verificarsi.

Se ha deciso di raccontare tutto è perché si augura che errori simili non si verifichino mai più. In queste ore, purtroppo, poco dopo lo sfogo del papà di Michele, è sopraggiunta la triste notizia inerente la morte del giovane. Il cantante, purtroppo, non ce l’ha fatta e si è spento all’età di 28 anni.

 

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!