A Gianmarco Onestini viene fatto un clistere a Supervivientes, le immagini scatenano una polemica

Gianmarco Onestini
Gianmarco Onestini

Gianmarco Onestini ha un blicco intestinale

A quanto pare Gianmarco Onestini ha avuto dei problemi intestinali al punto che è stato costretto ad esser visitato da un medico. Quest’ultimo che fa parte della produzione di Superviviente, la versione iberica de L’Isola dei Famosi, vista la situazione è stato costretto a fargli un clistere e liberarlo dal dolore. Nulla di strano, infatti non è la prima volta che un naufrago che fa questo tipo di reality incorre a tale problema.

Tutto dovuto all’alimentazione che si basa su riso e cocco condito con sabbia. Ma la cosa strana e che ha scatenato una serie di polemiche sono le immagini della visita sono andate in onda in prime time durante lo speciale su Cuatro, Terra De Nadie.

Al naufrago di Supervivientes viene fatto un clistere

Nel video in questione si vede l’ex gieffino Gianmarco Onestini, unico italiano rimasto in gioco dopo l’uscita di Valeria Marini, a quattro zampe. Il ragazzo ha un asciugamano sopra e ascolta il medico che gli dice: “Ti metterò un liquido che ti permetterà di andare in bagno, va bene?“.

Nulla di strano se non fosse che questo filmato è stato trasmesso in televisione e in prima serata. Iniziativa che ha fatto arrabbiare parecchio i numerosi fan dell’ex concorrente del Grande Fratello e anche telespettatori di Supervivientes. (Continua dopo il post)

Gianmarco Onestini, le immagini della visita finite in televiosione creano una polemica

Naturalmente il momento principale della peretta non è stato ripreso dalle telecamere di Supervivientes, ma su Twitter tanti sostenitori di Gianmarco Onestini non hanno apprezzato per nulla tali immagini. “Non capisco la voglia di umiliare Gianmarco scattando quelle immagini…non era necessario!“, ha scritto una sua fan.

Dopo il naufrago che sta resistendo sino alla finalissima, parlando con i suoi compagni d’avventura in Honduras, ha rivelato che dopo il clistere sta molto meglio ma che è stata un’esperienza bruttissima che non vuole ricordare assolutamente.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!