Maria De Filippi: ecco quanto ha guadagnato nel 2020 grazie ai suoi programmi

Maria De Filippi
Maria De Filippi

Il bilancio della Fascino PGT 2020

E’ arrivato il momento di fare dei bilanci. Nonostante il 2020 sia stato un anno caratterizzato dalla pandemia, quindi con lockdown, coprifuoco, restrizioni e tanto altro ancora, Maria De Filippi e la sua società di produzione Fascino PGT sono riusciti a chiudere in positivo. Ovvero con un utile pari a 6,39 milioni di euro.

Come gli stessi amministratori della società hanno dichiarato, si tratta di un risultato contro ogni previsione visto quello che è accaduto in Italia e in tutto il mondo. Ricordiamo che tale società è controllata al 50% da Maria De Filippi e il marito Maurizio Costanzo ed al 50% da Mediaset.

Nonostante la pandemia la società della De Filippi ha chiuso in positivo

Dunque, nel bilancio 2020 della Fascino PGT, di cui il portale web Italia Oggi ha reso noti i dettagli, si legge: “maggiore marginalità rispetto alla redditività storica“. Il motivo? Infatti, rispetto agli anni precedenti i costi sono stati in netto calo. Nello specifico, il valore della produzione 2020 è stato di 65,5 milioni di euro, in calo di quasi 10 milioni rispetto ai 75,1 milioni dell’anno precedente.

Quindi, i costi della produzione sono calati a 56,2 milioni, ben 12,2 in meno sui 68,6 rispetto al 2019. Dunque gli utili sono pari a: 6,39 milioni di euro rispetto ai 4,17 del 2019. C’è da dire che la conduttrice nel 2020 ha praticamente dovuto fare a meno di numerose ospitate, anche internazionali, nei suoi format a causa della pandemia.

Tanti guadagni ma anche numerose spese per la Fascino PGT

Nonostante l’emergenza sanitaria, Maria De Filippi ha condotto lo stesso tutte tutti i suoi format, ovvero: Amici, Uomini e Donne, due edizioni di Temptation Island, Tu sì que vales ed il Maurizio Costanzo Show. Dalla produzione di queste trasmissioni tv, la Fascino PGT l’anno scorso ha totalizzato ben 59,5 milioni di euro, di cui 2,84 milioni dalle sponsorizzazioni ed 1,5 milioni solo dalle pubblicità presenti sul portale web WittyTv.

Nonostante il guadagno, la professionista pavese ha speso anche tanti soldi per le produzioni tra stipendi dipendenti, SIAE e soprattutto tasse. Tuttavia, la professionista alla fine ha percepito personalmente 2,5 milioni di euro solo nel 2020.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!