Asia Argento: “Ho ingerito una bevanda sacra e ho visto i miei avi morti, erano davanti a me”

Asia Argento
Asia Argento

Asia Argento ospite a Belve

Giovedì sera è andata in onda una nuova puntata di Belve, il programma condotto da Francesca Fagnani . Ospite della serata Asia Argento che tra le tante cose che ha raccontato ha parlato anche del suo rapporto con le sostanze stupefacenti. Da tempo l’attrice romana non fa uso di droghe, tuttavia anni fa ha sperimentato un po’ di tutto, ma soprattutto una bevanda sacra.

“I miei vizi? Fumo molte sigarette. Non assumo sostanze adesso. In passato sì. Ne ho provate parecchie e le ho superate. Non fanno per me, lo stordimento non fa al mio caso. Non andavano bene con il mio essere. Tutto è iniziato come una sperimentazione e poi è finito come una dipendenza e mi sono spaventata. Però sono sempre stata più dipendente dal mio lavoro che dalle droghe. L’amore per la mia professione non si sposava bene con l’amore per le droghe”, ha detto l’ex di Morgan.

L’attrice svela che ha usato tutti i tipi di droghe

Intervistata a Belve, la conduttrice Francesca Fagnani ha chiesto alla sua ospite che tipo di droghe ha usato. A quel punto l’attrice romana senza giri di parole ha detto tutte, anche quelle di cui in molto non conoscono l’esistenza. “Tipo? Bevande sacre di alcuni sciamani. Sono droghe, cioè non sono droghe, drugs, nel senso, sono appunto medicine sacre che provengono dalle Amazzoni, dall’Amazzonia. Sono un misto di una certa liana con delle foglie. Hanno un effetto che dipende da ogni persone. Diciamo che è come fare analisi in 8 ore di lavoro. La bevanda si chiama ayahuasca”, ha detto la donna.

Quest’ultima ha riferito anche che grazie a tale bevanda sacra ha capito molte cose su sé stessa, sulla sua famiglia e sui suoi avi. “Ho ricevuto molte visite da persone che non ci sono più. Le vedevo come vedo adesso lei. Non erano allucinazioni, le vedevo sul serio. Secondo me c’erano, come se con degli occhiali io potessi vedere quello che gli altri non possono“, ha raccontato l’attrice.

Asia Argento parla dell’ayahuasca

Sempre a Belve, Asia Argento ha descritto correttamente quello che è l’ayahuasca. Si tratta di un composto che a quanto pare susciti delle visioni. “L’ayahuasca (aya-wasca, letteralmente “liana degli spiriti” o “liana dei morti” in lingua quechua), spesso detta anche, a seconda dei paesi di provenienza: Yage, Hoasca, Daime, Caapi; è un decotto psichedelico a base di diverse piante amazzoniche in grado di indurre un effetto visionario oltre che purgante.

I popoli amazzonici utilizzano il decotto di ayahuasca per indurre stati di visione nel corso di cerimonie religiose e per scopi rituali e terapeutici. In tempi recenti l’ayahuasca è entrata nei rituali di diverse dottrine religiose sincretiste diffuse in quali il Santo Daime, l’União do Vegetal ed il Barquinia”, c’è scritto su Wikipedia.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!