Andrea Zenga difende Rosalinda Cannavò dopo le sue dichiarazioni sull’anoressia: “Nessuno può capire quello che hai provato” (FOTO)

Andrea e Rosalinda
Andrea e Rosalinda

Di recente, Rosalinda Cannavò ha rilasciato un’intervista nel programma “Il Bianco e il nero” di Gabriele Parpiglia e tra i presenti c’era anche Andrea Zenga. Il compagno della dama ha ascoltato con attenzione tutte le sue dichiarazioni restando in silenzio.

Successivamente, però, ha deciso di spendere qualche parola sui social per difendere la sua donna e per  far capire alle persone quanto, in realtà, lei abbia sofferto. Scopriamo nel dettaglio tutto quello che è emerso.

Le dichiarazioni di Rosalinda Cannavò

Nel corso dell’intervista con Parpiglia, Rosalinda è tornata a parlare dell’AresGate e, soprattutto, del periodo dell’anoressia. In tale occasione ha fatto delle confessioni agghiaccianti che hanno lasciato senza parole i suoi fan. Nello specifico, la protagonista ha detto di essere arrivata al punto di non riuscire più a camminare per strada tanto che era magra. I suoi organi avrebbero potuto cedere da un momento all’altro. Quando sua madre la vide per la prima volta dopo tanto tempo, infatti, andò nel panico.

A tal proposito, la costrinse a seguirla in un centro riabilitativo per recuperare la sua forma fisica. Quello è stato il momento in cui l’ex gieffina ha deciso di reagire. All’intervista di Rosalinda Cannavò ha assistito anche il fidanzato Andrea Zenga, il quale è rimasto molto provato dalle sue dichiarazioni. Il giovane ha sempre supportato la sua fidanzata, sia in pubblico sia in privato.

La difesa di Andrea Zenga

Per tale ragione, ha deciso di pubblicate una foto tra le Instagram Stories in cui ha inquadrato la sua compagna mentre era intenta a fare l’intervista. A corredo dell’immagine, poi, ha aggiunto una didascalia molto toccante. Andrea Zenga ha esortato il web a non giudicare il passato di Rosalinda Cannavò. Nessuno può conoscere realmente il dolore che ha provato e quanto sia stata male in quel periodo.

Malgrado questo, però, la Cannavò ci ha tenuto a precisare di non ritenersi una vittima al 100%. Anche lei ha una parte di colpe in quanto ha accettato di sua volontà di prendere parte a certi contesti. Ad ogni modo, se lo ha fatto è perché qualcuno l’ha manipolata e le ha inculcato il concetto secondo cui solo quella fosse la strada per il successo. Tuttavia, la dama ha voluto chiudere la sua intervista lanciando un messaggio positivo a chi sta vivendo il suo stesso dramma, ovvero, quello secondo cui si può uscire dall’incubo.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!