Cucine Stosa, guida alla scelta

La cucina è un ambiente che, negli ultimi anni, ha guadagnato una grande popolarità. Luogo dedicato alla creatività e alla condivisione di sentimenti speciali – quando si cucina, lo si fa per amore anche se si sta poco ai fornelli – deve essere arredato senza lasciare nulla al caso.

Il design italiano, nel corso degli anni, ha messo in primo piano diverse proposte interessanti al proposito. Tra i tanti brand che si sono distinti nei decenni, un doveroso cenno deve essere dedicato a Stosa. Azienda italiana con una storia artigianale di oltre 50 anni, propone sul mercato cucine di altissima qualità, contraddistinte da un design al passo con i tempi.

Quali sono i consigli per scegliere la migliore per le proprie esigenze? Scopriamo assieme alcuni suggerimenti nelle prossime righe.

Viva l’approccio minimal

Sono diverse le tendenze che caratterizzano l’abitare moderno. Una delle più apprezzate è senza dubbio quella che vede in primo piano l’approccio minimal. Perfetto per gli appartamenti cittadini dove si ha intenzione di valorizzare al massimo la luce naturale e la potenza dei materiali, può essere messo al centro dell’attenzione anche nell’ambiente a cui stiamo dedicando questo articolo. Le migliori cucine Stosa, infatti, presentano diverse soluzioni valide al proposito.

In questo novero è possibile includere senza dubbio il modello Rewind. Questa cucina, infatti, è contraddistinta da linee stilistiche semplici e pulite. Il suo design minimalista non mette assolutamente in secondo piano un aspetto essenziale per qualsiasi cucina, ossia la funzionalità.

I dettagli sono studiati per trovare il giusto equilibrio tra estetica e praticità. Ovviamente si ha a che fare con materiali di altissima qualità. La cosa non deve sorprendere: parliamo infatti di un’azienda italiana che è stata capace di attraversare i decenni.

La magia dei dettagli vintage

Come sopra specificato, la cucina è un ambiente dove è possibile dare spazio alla creatività. Il suo bello riguarda la possibilità di mettere in primo piano tutto ciò non solo ai fornelli, ma anche quando si parla dell’arredamento. Ci si può davvero sbizzarrire – senza dimenticare la funzionalità – e, per esempio, dare spazio a qualche dettaglio vintage.

Chi ama le suggestioni estetiche del passato, può trovare nella gamma Stosa la risposta alle proprie esigenze. In questo caso, guardando ai vari modelli del brand è possibile fare riferimento soprattutto a City. Quando si guarda questa cucina, la prima impressione è quella di trovarsi davanti a un ambiente arredato focalizzandosi su un raffinato gusto retrò. L’eleganza risiede proprio nella capacità di rileggere in chiave moderna i dettagli di design che sono arrivati fino a noi dai decenni passati.

Da non dimenticare è l’estrema raffinatezza delle finiture materiche, pensate per chi vuole appagare anche il tatto oltre al gusto e alla vista. Dopotutto, parliamoci chiaro, ci stiamo muovendo in una stanza che, come nessuna negli ambienti domestici, esalta la bellezza dei sensi, la magia di essere vivi e di poter condividere momenti speciali con le persone più care.

Cucina con isola, una soluzione sempre più richiesta

Sono tantissime le persone che, nel momento in cui ristrutturano al casa e danno un nuovo volto alla cucina, decidono di puntare tantissimo su questo ambiente e di renderlo il più possibile spazioso e facile da fruire. Tra le alternative che è naturale prendere in considerazione in questi frangenti, un doveroso cenno deve essere dedicato alla cucina a isola. Scenografica e agevole da utilizzare, deve essere inclusa in uno spazio ampio.

Nel momento in cui si ha nel cuore il desiderio di acquistarla, è possibile trovare in Stosa e nei suoi modelli una risposta speciale, ossia la cucina Brillant. Come si può evincere dal nome stesso, è contraddistinta dall’utilizzo di materiali come il vetro, capace, senza mai mettere in secondo piano la sicurezza, di esaltare al massimo i giochi di luce.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!