Home LifeStyle Da quanto guadagna una beauty influencer e come iniziare una carriera: cosa c’è da sapere

Da quanto guadagna una beauty influencer e come iniziare una carriera: cosa c’è da sapere

0
Da quanto guadagna una beauty influencer e come iniziare una carriera: cosa c’è da sapere

Ti appassiona il mondo del make-up e tutto quello che gira attorno a lanci di nuove collezioni di rossetti, eyeliner, blush, matite per gli occhi o per le labbra o a nuove routine per la bellezza della pelle o dei capelli improvvisamente diventate di tendenza? Una carriera da beauty influencer potrebbe essere quello che fa al caso tuo, specie se la tua passione per la cosmetica fa il pari con un certo carisma, un buon seguito sui social, la capacità di dettare tendenza.

Forse non fatturerai svariati milioni di euro come fa Chiara Ferragni, insomma, o almeno non subito, ma quelle che seguono sono alcune utili informazioni su quanto guadagna una beauty influencer e come che potrebbero tornarti utili prima di provare a fare carriera in questo campo.

Quanto guadagna una beauty influencer: listini e consigli

In Rete non è difficile del resto imbattersi in veri e propri listini prezzi che rivelerebbero quanto guadagna una beauty influencer, e più in generale chi produce contenuti per il web, per singolo post, ma sono listini che andrebbero adeguatamente interpretati. Prima insomma di provare a calcolare quanti post sponsorizzati dovresti pubblicare in un mese su Instagram per poter vivere della tua carriera di beauty influencer, dovresti tenere in considerazione una serie di fattori.

Come innanzitutto che quanto le aziende pagano gli influencer non dipende esclusivamente da numeri come quanti follower hanno o quanti Mi Piace raccolgono sotto a ogni contenuto, ma anche da metriche più qualitative come quanto attiva e partecipativa è la community di un determinato content creator e quanto propensa, cioè, a raccoglierne i consigli nei più svariati campi.

È questa, tra l’altro, la ragione per cui alcuni brand anche del beauty, soprattutto se emergenti o nel tentativo di espandersi in un determinato mercato, si rivolgono di preferenza a utenti con community piccole ma molto affezionate, garantendosi così un buon ritorno sull’investimento: se anche hai poche migliaia di follower, cioè, non è detto che tu debba rinunciare a una carriera da beauty influencer e potresti guadagnare, per esempio, fino a 250 euro per un semplice post Instagram in cui presenti o recensisci un nuovo prodotto cosmetico.

Per andare a come guadagnano i beauty influencer, del resto, lo scambio di prodotti è tra le più tipiche forme di collaborazione con le aziende e non solo di trucchi e simili. Ormai sempre più spesso, però, se firmi un contratto di collaborazione con un brand o con un’agenzia di influencer marketing ti potrebbe essere richiesta la pubblicazione sui canali social di un certo numero di contenuti e secondo un calendario prestabilito per il corrispettivo di una certa somma in denaro.

Qualche azienda propone in alternativa agli influencer dei piani di affiliazione: ti potrebbero essere forniti, per esempio, degli sconti riservati alla tua community e grazie ai quali guadagnare su ogni acquisto effettuato. Ancora potresti essere invitato a eventi di lancio di nuove collezioni, eccetera e pagato per dare risalto e visibilità agli stessi tramite i tuoi canali social.

Perché ciascuna di queste attività richiede di essere contrattualizzata, ma soprattutto inquadrata adeguatamente, rivolgiti a servizi come Fiscozen che offrono assistenza fiscale online e sono specializzati nel farlo anche per le nuove professioni digitali: ti aiuteranno a capire se e quando serve aprire una partita iva, che regime fiscale adottare, come gestire gli adempimenti e la contabilità.