GF Vip 6: nel cast Nicola Pisu, il figlio di Patrizia Mirigliani che fu denunciato dalla sua stessa madre (FOTO)

Grande Fratello Vip
Grande Fratello Vip

Nicola Pisu concorrente del Grande Fratello Vip 6

Da lunedì 13 settembre 2021 in prima serata su Canale 5 prenderà il via la sesta edizione del Grande Fratello Vip. In questi ultimi giorni la lista degli inquilini che varcheranno la famosa porta rossa della casa di Cinecittà si allunga sempre di più.

Infatti, dopo Totò Schillaci, Raz Degan e Pamela Prati, dovrebbe entrare anche Nicola Pisu. Quest’ultimo per chi non lo sapesse è il figlio di Patrizia Mirigliani, organizzatrice di Miss Italia e che tempo fa ha denunciato per dei seri problemi con la droga. A dare la notizia è stato il giornalista è blogger Davide Maggio.

L’esclusiva riportata da Davide Maggio

Infatti sul portale web di Davide Maggio si legge la seguente notizia: “Come anticipato da Davide Maggio, in una diretta su Instagram, Nicola Pisu sarà uno dei concorrenti della prossima edizione di Grande Fratello Vip. Il figlio di Patrizia, nonché nipote del compianto Enzo, va ad aggiungersi alla lista di concorrenti del GF Vip 6, che comprende anche un’altra figlia di: Anna Lou Castoldi, figlia di Morgan e Asia Argento”. (Continua dopo la foto)

Nicola Pisu e la madre Patrizia Mirigliani
Nicola Pisu e la madre Patrizia Mirigliani

Nicola Pisu, dai problemi con la droga alla denuncia della madre

Come accennato prima, tempo fa l’organizzatrice di Miss Italia Patrizia Mirigliani ha denunciato alle autorità il suo stesso figlio Nicola Pisu perché aveva dei seri problemi con le sostanze stupefacenti.

In un’intervista realizzata tempo fa, la donna disse: “Ho denunciato mio figlio per salvarlo, non c’era altra soluzione. Quando si prende una decisione come questa lo si fa perché si è soli. La pietà di una madre non aiuta un figlio. Mi chiedeva continuamente soldi, una richiesta che si accentuava quando aveva più bisogno di sostanze. Quando è arrivata la denuncia si è voluto vendicare raccontando tutto alla stampa oggi però mi ringrazia perché gli ho dato modo di pensare, ha capito che per fare questo ero disperata. Sono stata una mamma che ha fatto tutto per lui. Credo che a piccoli passi ce la faremo. Spero che Nicola un giorno possa diventare per altri ragazzi, con lo stesso problema, un punto di riferimento”.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!