Barbara D’Urso, gli estremi rimedi della madre: “Chiamava la cameriera, sculacciate col cucchiaio di legno”

Barbara D'Urso
Barbara D'Urso

Barbara D’Urso parla del suo ridimensionamento a Mediaset

Nonostante sia in vacanza, Barbara D’Urso ha deciso di rilasciare una lunga intervista al Corriere della Sera. In tale circostanza, la professionista partenopea ha ripercorso numerose tappe non semplici della sua vita, che l’hanno portata a essere la un delle conduttrici più popolari ed amate della televisione italiana.

Tuttavia, dopo un decennio di successi e onnipresenza sul piccolo schermo, Carmelita per la prossima stagione televisiva Mediaset sarà un po’ ridimensionata. Colpa della pandemia e delle esigenze televisive dell’azienda che cambiano, anche se Lady Cologno è più che certa che nei prossimi mesi arriveranno altre proposte per lei. Vediamo cosa a confessato la presentatrice napoletana.

Carmelita annuncia un nuovo progetto in prime time

Nel frattempo, però, da l prossimo settembre Barbara D’Urso tornerà sul piccolo schermo solamente con il contenitore Pomeriggio Cinque, dicendo addio sia a Domenica Live che a Live Non è la D’Urso.

“Per poco, ci saranno proposte di intrattenimento in prime time per me. È un passaggio necessario. Ho parlato a lungo con Pier Silvio Berlusconi, mi ha spiegato il suo punto di vista e lo condivido totalmente: col Covid, la realtà che ho sempre raccontato facendo informazione si è talmente intrisa anche di tragedia, che è sempre più difficile voltare pagina su argomenti leggeri”, ha dichiarato Carmelita al Corriere della Sera.

Barbara D’Urso parla della madre e della sua educazione rigorosa

Oltre agni impegni professionali attuali e quelli futuri, al Corriere della Sera Barbara D’Urso ha anche fatto delle inedite dichiarazioni sulla sua sfera personale. Ad esempio, come quelle sulla madre, che è morta quando lei aveva solamente undici anni.

Il tempo passato con la donna che l’ha messa al mondo è stato però contrassegnato da grande rigore. “Com’era fatto? Di regole. Lei, pure malata, a letto, se la combinavo grossa mi faceva tirar su per le braccia dalla cameriera e mi sculacciava col cucchiaio di legno. Mi è servito: ho sempre saputo che dovevo rigare diritto”, ha fatto sapere la professionista napoletana.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!