Selvaggia Lucarelli, vacanza horror in Sicilia: “Senza corrente, niente acqua e…”

Selvaggia Lucarelli
Selvaggia Lucarelli

Vacanza da incubo per Selvaggia Lucarelli a Noto

Stando al suo racconto, Selvaggia Lucarelli ha trascorso una vacanza da incubo in Sicilia. La nota blogger è giurata di Ballando con le Stelle, recentemente ha confessato e documentato sui suoi canali social dei disagi che sta vivendo in questi giorni di permanenza nell’isola più grande d’Italia.

Nello specifico, la giornalista de Il Fatto Quotidiano sta passando qualche giorno in una villa di Noto che appartiene ad un medico del posto che è anche politico. Un’abitazione il cui affitto è troppo alto, ma che è soggetta a continui blackout.

Il racconto social della giornalista

Attraverso delle Stories su Instagram, la giornalista Selvaggia Lucarelli ha voluto informare tutti i suoi follower della vacanza da incubo che sta vivendo in Sicilia. “Lo dico con profonda mestizia ma questo a Noto è il viaggio che ricorderò con più dispiacere nella vita. Ho apprezzato e continuo ad apprezzare la sfolgorante bellezza di tanti luoghi, ma non posso fare finta che non esista il resto”, ha fatto sapere la giurata di Ballando con le Stelle.

“Sono completamente abbandonata dal locatore del posto che ho affittato a prezzi esorbitanti, in una situazione folle. Tutti i giorni va via la luce per guasti Enel in zona, oppure, quando va bene, salta solo il contatore se accendo un semplice forno”, ha continuato la blogger. “Quando va via la luce, essendoci la trivella e non l’allacciamento alla rete idrica, va via anche l’acqua. Non c’è un generatore. Non c’è sistema di acqua a caduta. NULLA. Neppure una lucina di emergenza in giardino. Buio pesto. Zero acqua. Caldo atomico”, ha tuonato la Lucarelli su IG. Una situazione invivibile per lei la sua famiglia: “Andarmene non so dove, visto che non c’è un buco da nessuna parte”.

La denuncia social di Selvaggia Lucarelli

Qualche giorno fa, dopo il disservizio avuto a Noto, Selvaggia Lucarelli è riuscita a trovare una sistemazione a Siracusa, ma solo per una notte. Una circostanza che la blogger ha definito surreale che l’ha costretta, a suo malgrado, a fare questa denuncia sui social.

“Affittate ville apparentemente bellissime, chiedete cifre astronomiche e poi nascondete magagne, zero servizi, maleducazione, menefreghismo. Non si trattano così i turisti, questa non è la Sicilia che volevo e che voglio raccontare”.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!