Diletta Leotta, polemica sulle donne-lampadario alla sua festa: “Schifo, agghiacciante” (FOTO)

Diletta Leotta

Diletta Leotta nella bufera: il motivo

Nelle ultime ore Diletta Leotta ha festeggiato il suo 30esimo compleanno organizzando un party che è stato raccontato sul suo seguitissimo profilo Instagram con una serie di foto e video. Una festa privata che si è svolta nella sua amata Sicilia, nella villa dei genitori della soubrette catanese e volto di DAZN.

A quanto pare, non era presente il divo turco Can Yaman, che fino a qualche settimana fa era il fidanzato della giornalista sportiva. Nonostante ciò, a provocare una serie di polemiche non è stato la storia conclusa con il 31enne, bensì la presenza alla festa di alcune ‘donne-lampadario’ a bordo piscina.

La reazione del popolo social

Una foto che, naturalmente, non è passata inosservata ai numerosi follower di Diletta Leotta, scatenando una serie di polemiche, in particolare su Twitter, rivolte contro il volto di DAZN. “In Afghanistan le donne sono bottino di guerra in mano a dei terroristi, invece in Italia le donne vengono usate come lampadari viventi alla festa di compleanno di Diletta Leotta. Schifo. Soltanto schifo”, ha scritto un seguace sul noto social network.

“Per il suo compleanno, colei che ribadisce che la bellezza capita, ingaggia delle donne per vestirsi da lampadario. Purtroppo la classe e l’umiltà non sono come gli interventi chirurgici, non puoi pagare per averle”, ha scritto un altro internauta. In pratica su Twitter in tanti si sono pesantemente scagliati contro la decisione presa dalla 30enne catanese. “In che senso nel 2021, Diletta per i suoi 30 anni ha usato le donne lampadario? È agghiacciante”, ha scritto un altro ancora.

Feroci critiche contro Diletta Leotta

Ma le critiche feroci nei confronti di Diletta Leotta non sono terminate qui. Un altro utente su Twitter ha scritto: “Soldi e successo non potranno mai acquistare il rispetto e la signorilità. Le ragazze usate in stile soprammobile sono un qualcosa di riprovevole”.

In poche parole a nessuno è piaciuta la scelta della giornalista sportiva di ‘affittare’ delle ‘donne lampadario’ in occasione del suo 30esimo compleanno. Dopo il polverone sollevato in rete e sui vari social network, arriverà la replica da parte della diretta interessata? Staremo a vedere.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!