Opinionista di Barbara D’Urso depresso, ha paura di rimanere senza lavoro dopo lo stop di Domenica Live

Opinionista di Barbara D'Urso
Opinionista di Barbara D'Urso

Opinionista della D’Urso in depressione dopo la cancellazione di Domenica Live

Come annunciato più volte, anche da Pier Silvio Berlusconi durante la presentazione dei nuovi palinsesti Mediaset, nella prossima stagione televisiva di Canale 5 non andranno in onda Domenica Live e Live Non è la D’Urso. Invece Pomeriggio Cinque subirà dei cambiamenti.

Nello specifico, lo storico rotocalco avrà una durata inferiore rispetto al solito, in più tratterà solamente di argomenti di attualità e cronaca e meno di gossip. Per tale ragione con molta probabilità il pubblico vedrà molto meno alcuni volti che frequentavano spesso i salotti di Carmelita. E sembra che tra gli opinionisti di Lady Cologno ce ne sia uno terrorizzato dall’idea di rimanere senza lavoro.

Lo scoop di Dagospia

A riportare la clamorosa indiscrezione ci ha pensato Dagospia. Il portale web diretto da Roberto D’Agostino ha fatto sapere ai suoi lettori che un opinionista di Barbara D’Urso sarebbe in una specie di depressione e farebbe di tutto per cercare di ricollocarsi in altri programmi tv.

“Il ridimensionamento di Barbara D’Urso lascerà senza lavori prezzemolini tv, mostri del trash e opinionisti di seconda fila. Uno di questi sta vivendo davvero male la situazione, trascorre le giornate al telefono con la speranza di ricollocarsi altrove. “È depresso, non parla d’altro”. Chi è?”, si legge sul sito internet. Di chi si tratta?

Il futuro televisivo di Barbara D’Urso

Qualche giorno fa Barbara D’Urso ha rotto il silenzio rilasciando una lunga intervista a Candida Morvillo per il Corriere della Sera. In quell’occasione Carmelita ha parlato del suo ridimensionamento a Mediaset. del suo futuro nell’azienda per la quale lavora da vent’anni, ma anche della sua vita privata. La professionista ha detto che solo per poco farà Pomeriggio cinque dato che ci saranno proposte di intrattenimento in prima serata per lei.

“È un passaggio necessario. Ho parlato a lungo con Pier Silvio Berlusconi, mi ha spiegato il suo punto di vista e lo condivido totalmente: col Covid, la realtà che ho sempre raccontato facendo informazione si è talmente intrisa anche di tragedia, che è sempre più difficile voltare pagina su argomenti leggeri. Mi ha detto: ho bisogno che delle cento anime che hai ne tiri fuori due, una per l’informazione e una per il puro intrattenimento. Non mancheranno i miei “timbri”: chi ti picchia non ti ama; sì alle telecamere in asili e Rsa; stop all’omofobia. Io trash? A Live Non è la d’Urso, sono venuti per i faccia a faccia con me tutti, l’ex premier, i politici, i ministri più importanti. Poi, c’era un “volta pagina” dove ho cercato di portare grandi risultati con un budget molto contenuto, rispettando le esigenze dell’azienda. Se mi spaventa il tempo libero che avrò da settembre? Per niente, per la prima volta dopo 14 anni, potrò fare dei weekend”, ha detto la 64enne partenopea.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!