Al Bano, “Ylenia ha incontrato Yari”: la reazione furiosa del cantante santino

Al Bano
Al Bano

Ylenia ha incontrato Yari in gran segreto? Fake news

In questi ultimi giorni in rete è stata sganciata una bomba di un presunto incontro tra Yari Carrisi e la sorella maggiore Ylenia. Un incontro segreto che sarebbe avvenuto a Santo Domingo. La primogenita di Al Bano e Romina Power ha fatto perdere le sue tracce improvvisamente nel dicembre del 1993 quando si trovava in vacanza a New Orleans.

Da quel momento in poi sono state avviate numerose indagini, ma che alla fine non hanno portato nessun risultato positivo. Della ragazza che ora avrebbe 50 anni, ancora oggi non si sa che fine abbia fatto. In questo lungo arco di tempo sono state fatte varie ipotesi, come ad esempio che sia annegata nel Mississippi. Nel 2014, su volontà del cantautore di Cellino San Marco è stata dichiarata la presunta morte della ragazza da parte del Tribunale di Brindisi.

La reazione di Yari Carrisi

Yari Carrisi dopo la scomparsa della sorella non ha mai parlato con lei. A smentire la notizia è stato lo stesso musicista salentino su Instagram dicendo che si tratta di una fake news.

Quindi, nessuno incontro a Santo Domingo tra i due fratelli Carrisi. Il 47enne ha precisato solamente che realizzerà a un programma in onore di Ylenia. Si chiamerà ‘YariYatry’ che in sanscrito vuol dire amico viaggiatore. In esso verranno ricordati tante cose che riguardano la consanguinea, come il viaggio, la spiritualità, il desiderio della scoperta e della purezza.

La rabbia di Al Bano e Romina Power

E se Romina Power si è detta delusa e arrabbiata per questa fake news dicendo: “Vi dove solo vergognare”, non è tardata ad arrivare anche la reazione di Al Bano alla notizia “Yari ha incontrato in segreto Ylenia“.

Il cantautore di Cellino San Marco ha fatto sapere attraverso Adnkronos di essere rimasto stupito. Non pensa che suo figlio Yari abbia detto di aver visto la sorella Ylenia. Queste sono dichiarazioni del tutto prive di fondamento: “Purtroppo da anni c’è una speculazione sul nome di mia figlia, forse perché fa vendere i giornali”.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!