Lino Banfi censurato per volgarità: nuova versione dello spot TimVision (VIDEO)

Lino Banfi
Lino Banfi

Censurato lo spot TimVisin con Lino Banfi

Da qualche settimana in tutte le emittenti nazionali gira a rotazione il nuovo spot di TimVision. A quanto pare, però, la pubblicità con Lino Banfi è stata censurata. Ad alimentare la polemica è stato il MOIGE.

Infatti, l’Associazione di promozione sociale ha accusato lo spot con protagonista il professionista pugliese nei panni di Oronzo Canà di volgarità. Una polemica che si è conclusa con una denuncia partita dall’Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria e al Comitato TV Minori perché nel video in questione l’85enne pronuncia la battuta “porca puttena”, spesso utilizzata nei suoi film cult.

Nella nota ufficiale si legge: “Nello spot ‘Mister’ Oronzo è nella sua casa circondato da tutti i suoi trofei, mentre si appresta a vedere in TV la prima partita del nuovo Campionato Serie A. Quando si rende conto però che l’incontro non viene trasmesso sul canale reagisce alla sua maniera, fino a prorompere con un’espressione triviale (“porca ***ena”) riportata in auge ai recenti Europei”.

La nota del MOIGE

Ma non è finita qui. Infatti, sempre nella stessa nota si legge che proprio l’espressione citata prima è ciò che rende sgradito lo spot alle famiglie e ai minori. Per tale ragione è intervenuto il Moige. Sembra che affinché lo spettatore a casa non si annoi, sia necessario ravvivare l’interesse con qualcosa che possa scandalizzare o almeno catturare il pubblico.

Per l’Associazione di promozione sociale è una soluzione antiquata e sulla lunga controproducente per le stesse aziende, associate a riferimenti trash nell’immaginario dei clienti, che consigliamo fortemente di non reiterare. “In una TV già subissata da contenuti volgari e inadatti ai minori, non si sente davvero bisogno di un ulteriore dose di cattivo gusto e volgarità: e non è possibile derubricare un’esclamazione del genere trasformandola in un motto di spirito o in una forma ironica, giocando magari sul personaggio amatissimo di Oronzo Canà. ‘Le parole sono importanti’, diceva Nanni Moretti, e in questo caso le parole scelte per lo spot di TimVision appaiono chiarissime e assolutamente non fraintendibili”, c’è scritto sulla nota.

Il nuovo spot di TimVision con Lino Banfi

Dopo la denuncia da parte del Moige, da qualche giorno TimVision ha ritirato lo spot pubblicitario che ha come testimonial Lino Banfi. Ora in televisione ne va in onda un altro molto più corto e naturalmente più pulito nel linguaggio. Ecco le due versioni a confronto:

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!