Beatrice Valli lancia la sua prima linea di abbigliamento ed è subito bufera sui prezzi: ecco quanto costano i capi (VIDEO)

Beatrice Valli
Beatrice Valli

Beatrice Valli ha lanciato la sua prima linea di abbigliamento per bambini. In queste ore, infatti, la dama ha annunciato l’apertura del suo sito web sul quale sono presenti i capi della sua prima collezione.

Subito dopo l’uscita del marchio, molti utenti del web l’hanno presa di mira. In particolare, diverse persone hanno criticato i prezzi, reputati troppo elevati, specie in riferimento a quello che la dama aveva lasciato intendere. Vediamo cosa è accaduto.

I prezzi dei capi della nuova linea di abbigliamento di Beatrice

L’ex corteggiatrice di Uomini e Donne, Beatrice Valli, ha lanciato la sua linea di abbigliamento. Tra le Instagram Stories, la protagonista ha spiegato di essere davvero molto emozionata per questo progetto in quanto ha finalmente realizzato uno dei sogni che aveva da quando era una bambina. Prima che fosse disponibile il sito web sul quale effettuare gli acquisti, però, la dama aveva preparato i fan al grande evento.

In tali video, la compagna di Marco Fantini aveva rivelato di aver lavorato sodo per realizzare dei prodotti che fossero accessibili a tutte le tasche. Una volta reso disponibile il sito web, però, molti utenti sono rimasti delusi. I prezzi dei vari capi, infatti, non sembrano essere affatto alla portata di tutte le tasche. Basti pensare, ad esempio, che un maglioncino per bambino ha un costo di 55 euro. Dei cappellini, invece, costano 33 euro. Insomma, non si tratta certamente di cifre di lusso, ma neppure di capi low cost.

La Valli replica alle accuse

Proprio per tale ragione, la protagonista è stata investita da insulti e critiche. Lei, allora, ha deciso di replicare. Beatrice Valli ha detto di essere sempre stata consapevole che lanciare una linea di abbigliamento avrebbe comportato anche delle critiche. Ad ogni modo, è rimasta molto male che le accuse siano ricadute quasi tutte sui costi. Per questo motivo ha fatto una precisazione. La Valli ha detto di aver sbagliato a definire i capi accessibili a tutti, però, ha assicurato i fan di aver fatto il possibile per abbattere al minimo i costi.

Gli indumenti, infatti, sono tutti di cotone organico e sono prodotti e realizzati tutti in Italia. Inoltre, ha detto che talvolta conviene acquistare un capo più costoso, che però dura anche anni, invece di un capo low cost, che dopo pochi mesi va buttato. Tuttavia, alcuni utenti hanno notato che, considerando che i bambini crescono di mese in mese, risulta alquanto inutile acquistare capi che durino anni.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!