Stefania Orlando, il lavoro faceva prima di diventare famosa: “Mi piaceva tantissimo”

Stefania Orlando
Stefania Orlando

Stefania Orlando e il successo in televisione

Stefania Orlando ha una lunga carriera alle spalle. Infatti, l’ex gieffina ha mosso i primi passi nel piccolo schermo nel lontano 1993 quando faceva la valletta a Si o no?, programma condotto da Claudio Lippi su Canale 5. Dopo quella prima esperienza la professionista romana ne ha fatta di strada, passando alla concorrenza.

In Rai, infatti, ha co-condotto programmi come I Fatti Vostri, Il Lotto alle Otto e Mezzogiorno in Famiglia. Tutto questo fino all’anno scorso quando la moglie di Simone Gianlorenzi si è messa in gioco partecipando alla quinta edizione del Grande Fratello Vip, quella poi vinta dal suo caro amici Tommaso Zorzi. In tale circostanza la donna ha avuto modo di farsi conoscere in un aspetto più intimo, conquistando ulteriormente una fetta di pubblico.

L’ex gieffina ricorda quando era un’agente immobiliare

Tuttavia, prima di intraprendere la sua carriera televisiva, Stefania Orlando lavorava come agente immobiliare. Proprio questa attività le ha dato la possibilità di diventare famosa e popolare. A ricordarlo è stata la stessa ex gieffina nel corso di una recente intervista concessa al magazine, come ricordato dalla diretta interessata Mio.

“Lavoravo come agente immobiliare e sono arrivata nello showbiz per caso, dopo aver venduto un appartamento ad una persona che lavorava in Finivest. Non pensavo che potesse essere il mio lavoro, tutto è arrivato senza che lo cercassi”, ha fatto sapere la donna che tra pochi giorni parteciperà come concorrente a Tale e Quale Show 2021.

A Stefania Orlando piaceva il suo lavoro di agente immobiliare

Intervistata dal periodico Mio, Stefania Orlando ha rivelato anche che se non avesse avuto successo sul piccolo schermo con molta probabilità avrebbe continuato a lavorare come agente immobiliare, magari aprendo un’agenzia tutta sua.

All’ex concorrente del Grande Fratello Vip 5 piaceva tantissimo quel lavoro, che le regalava numerose soddisfazioni. “Ma sono fatalista: se sono qua è perché dovevo esserci. Siamo anche noi artefici del nostro destino, quindi se sono qui è anche perché l’ho voluto, pur non avendolo sognato”, ha detto la moglie del musicista Simone Gianlorenzi.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!