Lorella Cuccarini: “A 18 anni ho picchiato una ragazza, flirtava col mio fidanzato”

Lorella Cuccarini
Lorella Cuccarini

Lorella Cuccarini si confessa a 360 gradi

La scorsa settimana, in attesa di vederla nuovamente ad Amici di Maria De Filippi, Lorella Cuccarini ha rilasciato una lunga intervista al Corriere della Sera. In quell’occasione la subrette romana è stata un fiume in piena svelando alcuni retroscena inediti. Infatti, dopo aver parlato di Beyoncé che l’avrebbe ispirato per una performance ai Billboard Music Awards, la donna ha detto la sua su Raffaella Carrà, Carla Fracci, Heather Parisi ed Alessandra Martinez.

“Avevo due modelli: Carla Fracci e Raffaella Carrà, scegliere fra danza classica e moderna è stato un dilemma”, ha asserito l’ex padrona di casa de La vita in diretta. Poi quest’ultima ha aggiunto: “Con Carla c’è stato un rapporto che è cresciuto nel tempo; con Raffaella non ho avuto questa fortuna, ma nessun incidente di percorso può cancellare quello che una persona ha rappresentato per te: la possibilità di vedere un sogno e poterlo inseguire”.

Nessuna rivalità con Alessandra Martinez ed Heather Parisi

Intervistata dal Corriere della Sera Lorella Cuccarini ha parlato anche di altre due sue colleghe. “Rivalità con Alessandra Martinez ed Heather Parisi? Io sono sempre andata d’accordo con tutte. Se è vero che sono arrivata alle mani con Alessandra in camerino? Mai. L’unica volta che sono arrivata alle mani con qualcuno fu a 18 anni, con una ragazza: faceva la gatta morta col mio fidanzato e, prima di prendermela con lui, me la presi con lei. Dopo, sono stata sempre pacifica”, ha fatto sapere la prof di Amici di Maria De Filippi.

Lorella Cuccarini non si è ancora vaccinata

Parlano col giornalista del Corriere della Sera, poi la discussione si è poi spostata sui vaccini e sul green pass. In quella circostanza Lorella Cuccarini ha fatto sapere che al momento lei non si è ancora vaccinata.

“Se sono d’accordo col green pass a teatro? Lo sono con tutte le misure che possono aumentare la capienza, ma visto che anche i vaccini non evitano il contagio, l’unica soluzione mi sembra il tampone rapido e, senza facilitazioni economiche, non puoi pensare che una famiglia, oltre al biglietto, si accolli 80 euro di tamponi. Non che debbano essere gratuiti, ma costare molto poco sì. Vaccino? Sono per la libertà di scelta, che è molto più semplice. Noi, a casa, abbiamo fatto tutti il Covid, per fortuna con pochissimi sintomi, per cui, il vaccino non l’abbiamo fatto”, ha concluso la conduttrice romana.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!