Fa più ingrassare il miele o lo zucchero?
Miele o zucchero

Fa più ingrassare il miele o lo zucchero? Una domanda che attanaglia persone che stanno seguendo una dieta dimagrante, ma anche persone semplicemente curiose. Cerchiamo insieme una risposta!

Di cosa stiamo parlando?

Miele – Prodotto dalle api a partire dal nettare e dalla melata, ha una storia antichissima. Le prime tracce, infatti, sono risalenti al 3000 a.C, quando era utilizzato come ingrediente per le creme, come afrodisiaco, vermifugo e antitossico. Anche se l’uso principale era, e rimane, quello di dolcificante.

Zucchero – Le sue prime tracce risalgono al 5000 a.C., come prodotto risultante dalla bollitura delle canne da zucchero. Solo in seguito agli scontri tra Francia e Inghilterra, e i relativi blocchi delle importazioni provenienti dall’America, Marggraf, chimico tedesco, scoprì la presenza di saccarosio nelle barbabietole, già intuizione di un agronomo francese vissuto 200 anni prima.

Miele o zucchero: qual è l’apporto calorico?

Forum, specialisti, blog: ognuno dice la sua. Ma sono tutti sostanzialmente d’accordo su quale sia il più raccomandato per addolcire anche le giornate più faticose.

Facciamo un passo indietro e partiamo dalle calorie: il miele ha 304 Kcal per 100 gr; lo zucchero di canna possiede 362 Kcal, sempre per 100 gr. E infine, sempre considerando 100 gr, lo zucchero tradizionale possiede ben 392 Kcal.

Ma parliamo soltanto di calorie?

Dati alla mano non dovrebbe essere poi così difficile la scelta, anche se conviene comunque tenere in considerazione altri aspetti, come ad esempio il potere dolcificante. Anche in questo caso, il miele risulta vincente sullo zucchero; infatti, per ottenere un’uguale “dolcezza” si impiega una quantità minore di miele, rispetto allo zucchero, e quindi si ha un’inferiore apporto calorico.
Da considerare è anche il valore nutrizionale. Il miele, infatti, è principalmente composto da fruttosio, un monosaccaride dalle rinomate capacità emollienti, ricco di minerali, vitamine e antibiotici naturali. Per lo zucchero bianco non possiamo dire lo stesso, visto che è composto unicamente da saccarosio. Mentre in quello bruno, che contiene un residuo di melassa, si possono trovare alcuni minerali (ad esempio potassio) e vitamine, ma in una percentuale talmente bassa che, considerando le piccole quantità assunte giornalmente, non si possono riscontrare apprezzabili benefici per l’organismo.

Conclusioni

E’ ovvio il fatto che, quando si parla di tavola, ognuno debba combinare scelte salutari e gusti personali. Alla domanda “fa più ingrassare il miele o lo zucchero?“, la risposta da dare, in linea di massima, è “lo zucchero”. Ma ricordiamo che piccole quantità dell’uno e dell’altro sono, più o meno, sempre concesse, anche durante le diete più ferree.
A questo punto, la soluzione è quella che suona come un ritornello ben conosciuto: un po’ di tutto non fa mai male, basta non esagerare!

 

 

 

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!