Tommaso Zorzi contro Carlo Conti e Tale e quale show per la questione blackface: “è quasi peggio…” (VIDEO)

Tommaso Zorzi contro Carlo Conti
Tommaso Zorzi e Carlo Conti

In queste ore, Carlo Conti ha tenuto  la conferenza stampa per presentare la prossima edizione di Tale e quale show ed ha parlato della delicata questione del blackface, cosa su cui è intervenuto anche Tommaso Zorzi. L’influencer si è scagliato contro il conduttore e gli autori del programma per le decisioni prese in materia.

Nello specifico, si è deciso di annoverare nel cast una cantante di colore appositamente per imitare i personaggi scuri di pelle. Questa scelta ha diviso l’opinione pubblica e sui social sta scoppiando il putiferio.

Il discorso di Carlo Conti sul blackface a Tale e quale show

Carlo Conti ha svelato che a Tale e quale show i concorrenti dal colore della pelle chiaro non interpreteranno più quelli dalla pelle scusa. Nelle precedenti edizioni, infatti, sono sorte delle polemiche in quanto dipingere di nero il volto di una persona è stato associato al fenomeno del blackface. Questa pratica, infatti, veniva adoperata in passato come segno di razzismo e stereotipia razzista. Proprio per evitare di incorrere nuovamente in questo genere di polemica, dunque, gli autori del programma hanno deciso di seguire una strada differente.

Nel corso della conferenza, infatti, il conduttore ha detto di aver scelto una concorrente già di colore che imitasse la categoria di artisti in questione. La scelta di Carlo Conti ha sollevato polemiche, specie da parte di Tommaso Zorzi. Il conduttore ha ritenuto che, in questo modo, si sarebbe arginato il problema della ghettizzazione di un popolo e di una cultura. In molti, però, non la pensano così.

L’attacco di Tommaso Zorzi

Tommaso Zorzi, ad esempio, ha condiviso su Twitter il messaggio di Carlo Conti e si è detto assolutamente contrario. Secondo il suo punto di vista, infatti, prendere una persona apposita per interpretare gli artisti di colore è ancora più ghettizzante del tingersi il corpo di nero. Un “non nero” potrebbe tranquillamente imitare un “nero”, basterebbe semplicemente che non modificasse il proprio colore della pelle e restasse “bianco”.

Un utente, però, ha fatto notare all’influencer che, in questo modo, si perderebbe di vista il format del programma, il cui scopo è proprio di essere “tale e quale” ad un personaggio. Zorzi, allora, ha replicato asserendo che, in certi casi, le regole di una trasmissione dovrebbero passare in secondo piano rispetto all’importanza deontologica di un caso del genere.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!