Detto Fatto di Bianca Guaccero chiude? Le indiscrezioni

Detto Fatto
Detto Fatto

Detto Fatto: calano gli ascolti

Da qualche anni Bianca Guaccero è alla guida di Detto Fatto ereditandolo dalla collega Caterina balivo. Dopo il successo delle prime edizioni quest’anno il suo programma pomeridiano di Rai Due sembrerebbe faticare parecchio. Quando alla guida del format c’era la professionista napoletana faceva il 7% di media di share, mentre con le sue tre edizioni condotte dalla Guaccero i dati sono scesi prima al 6,85%, poi al 4,92% ed infine al 4,03%.

Detto fatto chiude? Il rumor

Questa nuova edizione di Detto Fatto, la quarta guidata da Bianca Guaccero, non sembrerebbe essere partita col piede giusto e solo la puntata in onda mercoledì i dati Auditel sono scesi addirittura al 3,56% di share. Numeri a quanto pare che non soddisferebbero i vertici di Viale Mazzini, tant’è che il magazine Oggi ha parlato di chiusura dello storico format della seconda rete. Uno stop che non sarebbe una sorpresa, visto che si parla di giugno 2022, a fine stagione.

E per la prossima stagione televisiva? In cantiere un nuovo format realizzato da Michele Guardì con una conduttrice Mediaset. “Bianca Guaccero sta sulle spine. A Viale Mazzini si mormora infatti che Michele Guardì stia studiando un nuovo format per la prossima stagione televisiva. Pare che il programma dello storico autore e regista sostituirà Detto Fatto a partire dal settembre del 2022. Si dice anche che Guardì abbia già individuato il nome della potenziale conduttrice, finora in forza al Biscione”, si legge sul magazine diretto da Umberto Brindani.

Bianca Guaccero e la rabbia di Giovanni Ciacci

Tempo fa Giovanni Ciacci ha avuto un duro sfogo contro la collega. “Come mai non nomino mai Bianca Guaccero? Perché Bianca non si è comportata bene con me, assolutamente. Non mi ha fatto nemmeno una telefonata quando mi hanno licenziato dalla Rai. Non si è battuta per tenermi.

Io sono abituato a lavorare con primedonne che si battono per avere accanto la propria spalla. Forse le sue priorità erano altre e ha ceduto a giochi di agenzie e di potere politici interni alla Rai, ai quali io non mi sono mai sottomesso. Io sono una persona libera, non ho partiti, non faccio parte di lobby politiche e non faccio parte di agenzie che mi piazzano a destra e a manca”, ha dichiarato il costumista.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!