Stefano De Martino torna in tv: il suo nuovo progetto targato Rai

Stefano De Martino torna in televisione con un suo format

Da quando ha mosso i primi passi ad Amici di Maria De Filippi come allievo di danza Stefano De Martino ne ha fatto di passi avanti. In questi ultimi anni il professionista napoletano è diventato un conduttore molto apprezzato e in Rai ha già presentato numerose trasmissioni televisive come: Made in Sud, Notte della Taranta, Festival di Castrocaro e Stasera tutto è possibile.

Ma per l’ex marito di Belen Rodriguez è in arrivo una grande novità, perché presto sarà alla guida di uno show che è suo al 100%. Il format in questione si chiama ‘Bar Stella’, nome del locale di suo nonno, e andrà in onda in seconda serata sulla seconda rete.

Lo scoop di Davide Maggio

Nelle ultime ore è stata diffusa una bella notizia che sicuramente farà piacere a tutti i fan del professionista napoletano. Infatti, sul portale web di Davide Maggio è apparsa la seguente news: “La nuova seconda serata della rete di Ludovico Di Meo sarà un happening, difficile da incasellare in un genere preciso. Il ballerino si attornierà di ospiti amici e chissà che, data la sua passione per Renzo Arbore, lo scopo ultimo non sia quello di far rivivere in qualche modo quelle mitiche atmosfere di leggerezza. Bar Stella andrà in onda a dicembre con due puntate e segnerà il ritorno su Rai Due di Stefano De Martino, dopo la sesta edizione di Stasera Tutto è Possibile”.

Stefano De Martino e il motivo per il quale ha abbandonato la danza

Qualche tempo fa nel corso di una lunga intervista, Stefano De Martino ha svelato per quale motivo ha messo le scarpette al chiodo abbandonando il mondo della danza e iniziando un percorso sul piccolo schermo come conduttore tv.

“Chiaro che quella è stata la prima passione e il primo amore. Però devo sempre essere onesto con me stesso. Come ballerino non ero esattamente il numero uno, non avevo il talento di un etoile e non ero straordinario. Questo non significa che mi butto a terra, avevo tanta professionalità, il mestiere lo sapevo fare, ma i grandi talenti erano e sono altri. Il fatto è che se avessi smesso all’improvviso non se ne sarebbe accorto nessuno. La conduzione? Venivo da una estrazione teatrale e mi sono ritrovato in tv dovendo scardinare, io per primo, un pregiudizio che come tutti i pregiudizi è superficiale e sciocco”, ha dichiarato il professionista partenopeo.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!