Molti Youtuber Italiani hanno criticato aspramente il film, definendolo malato e perverso.

Il film 50 sfumature di Grigio, uscito nelle sale italiane in occasione di San Valentino, è tutt’ora al centro dei dibattiti del web ed è oggetto delle più accese discussioni in ambito cinematografico. Fra quei pochi che lo apprezzano e quei molti che lo ritengono un prodotto letteralmente disgustoso, nascono infatti spesso liti molto accese che dall’ambito strettamente cinematografico sfociano in quello social-culturale.

In questi casi, per sapere se vale la pena di andare a vedere il film o anche solo per una questione di mera curiosità, gli utenti prendono spesso come riferimento YouTube, dove non è di certo difficile trovare video-recensioni del film sul quale si vorrebbero avere maggiori informazioni. Anche 50 sfumature di grigio è stato infatti oggetto o, per meglio dire, bersaglio, di numerose recensioni sulla nota piattaforma.

Uno degli YouTuber più apprezzati in tema di video-recensioni è Victorlaszlo88 (clicca qui per il video completo) che non ha mai paura di dire quello che pensa e rappresenta forse una delle fonti più franche e sincere che si possano trovare in materia. Victorlaszlo88, in quella che può essere definita come una recensione particolarmente focosa, mette in evidenza la mancanza di logica che sta alla base della scrittura del libro e dell’impostazione di base del film, sostenendo come da una storia che nasce come fan-fiction di Twilight non possa nascere qualcosa di decente. Il noto YouTuber si concentra nel provare a mostrare l’assurdità di tutto il fenomeno 50 sfumature di grigio, non solo per quello che concerne il libro e il film (e i futuri film tratti dal resto della trilogia) ma anche per quello che riguarda il fandom, in quanto, sostiene lo youtuber, non riesce a comprendere come queste persone possano essere eccitate “da questo disagiato a cui piace picchiare le donne per il proprio piacere personale“, sottolineando soprattutto come tutto questo sia assurdamente distante dal mondo della realtà.

"50 sfumature di grigio" è stato oggetto di diverse video-recensioni, fra le quali quella di Victorlaszlo88.
“50 sfumature di grigio” è stato oggetto di diverse video-recensioni, fra le quali quella di Victorlaszlo88.

Ad aver affrontato l’argomento è stato anche DarkAndross, che nel suo “DarkAndross LifeStyle” (clicca qui per il video completo) mette in evidenza la perversione che sta alla base del rapporto fra i due protagonisti di 50 sfumature di grigio, precisando come una situazione di questo tipo non ha nulla a che fare con l’amore ma è la rappresentazione di un rapporto deviato e malato, basato non sull’attrazione reciproca ma su una mentalità perversa, definendo l’atteggiamento tenuto da Mr. Grey su Anastasia come un “potere malsano esercitato su una persona idiota“.

Anche DarkAndorss, come molti altri YouTuber, ha deciso di parlare di "50 sfumature di grigio".
Anche DarkAndorss, come molti altri YouTuber, ha deciso di parlare di “50 sfumature di grigio”.

Di questo film ha parlato inoltre la YouTuber Irene Facheris, alias Cimdrp (clicca qui per il video completo), la quale si è concentrata soprattutto sul carattere della protagonista femminile, Anastasia, evidenziandone l’assurdità del comportamento e dei ragionamenti, soffermandosi in particolare sull’esagerazione di ogni aspetto del suo carattere, dall’eccessiva goffaggine ai discorsi illogici.

Nella sua video-recensione, Cimdrp si è concentrata soprattutto su Anastasia, la protagonista femminile di "50 sfumature di grigio".
Nella sua video-recensione, Cimdrp si è concentrata soprattutto su Anastasia, la protagonista femminile di “50 sfumature di grigio”.

Da citare infine il video di Kido Kuriyama (clicca qui per il video completo) che si concentra soprattutto sull’inquietante figura di stalker rappresentata dal protagonista Christian Grey e la progressiva degradazione della figura del perfetto principe azzurro.

Kiddo Kuriyama, nella sua video-recensione, evidenzia soprattutto la malsana rappresentazione della figura dell'uomo perfetto.
Kiddo Kuriyama, nella sua video-recensione, evidenzia soprattutto la malsana rappresentazione della figura dell’uomo perfetto.
Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!