5 donne vip che hanno fatto la storia della tv italiana

La tv italiana ha inaugurato la sua storia quasi 70 anni fa, il 3 gennaio 1954. Molta acqua è passata sotto i ponti da allora e, fra i protagonisti di tante stagioni televisive, ci sono anche 5 donne vip che i telespettatori ricordano ancora. I meno giovani hanno seguito per decenni il lavoro delle annunciatrici televisive, le famose “signorine buonasera” e i nomi di Nicoletta Orsomando, Mariolina Cannulli, Maria Giovanna Elmi, Rosanna Vaudetti e Paola Perissi, solo per ricordarne alcune, hanno accompagnato milioni di telespettatori nel corso di decenni.

Sul palcoscenico odierno, invece, le moderne generazioni possono ammirare le performance degli attuali personaggi famosi; sul sito quotidianpost.it possiamo trovare una carrellata di quelli che attualmente sono i VIP della tv italiana.

Tuttavia, ci sono alcune donne che hanno fatto parte integrante dello star system televisivo a livello di programmi che sono ancora nel cuore di molti, anche se, nel frattempo, siamo passati dal  bianco e nero al colore e dai vecchi tv a tubo catodico ai modelli LCD E LED.

Enza Sampò

La carriera di questa conduttrice, speaker e giornalista italiana, si riallaccia agli esordi della Rai. Inizia infatti la carriera appena diciottenne nel 1957 con trasmissioni popolari all’epoca come “Anni Verdi” e “Il circolo dei castori”. Ma, nel 1959 fa un salto di qualità a fianco di Enzo Tortora in una trasmissione itinerante fra i comuni italiani, che è entrata nella storia delle Rai: “Campanile Sera”.

Nel 1960, presenta il Festival di Sanremo dove trionfa il primo degli urlatori italiani, Tony Dallara, che canta “Romantica”, la canzone scritta da Renato Rascel. Dopo la conduzione della trasmissione “Cordialmente” con Mike Bongiorno, passa a un ruolo nuovo come intervistatrice al tg Rai delle 17,00.

Campagne pubblicitarie, rassegna stampa su Raidue e tante altre trasmissioni sempre da protagonista, compresa “I suoi primi 40 anni”, dedicati alla storia delle nostra tv. In anni più recenti, è la volta di “Uno Mattina” (2004-5) e “Cominciamo “Bene” (Rai 3). E’ sempre stata una presenza rassicurante per il pubblico, anche se con una voce un po’ particolare, che era il bersaglio delle imitazioni di Alighiero Noschese.

Loretta Goggi

Loretta Goggi inizia la sua carriera con gli sceneggiati anni sessanta. Tra questi: “I miserabili”, “Vita di Dante”,  “La cittadella” con Alberto Lupo, “Delitto e castigo”, “Il commissario Maigret”, con l’indimenticabile Gino Cervi, e “La freccia nera”.

Dotta di notevole talento e versatilità è un’ottima doppiatrice e show girl che imita molto fedelmente cantanti come Mina, Gigliola Cinquetti e Patty Bravo. La sua carriera nella tv italiana prosegue con trasmissioni di successo tra cui Canzonissima, Formula due, Fantastico, “Hello Goggi” e “Loretta Goggi in quiz”. Molto del successo televisivo lo si deve anche ad Anton Giulio Majano e Pippo Baudo che hanno creduto nel suo talento.

Raffaella Carrà (1943-2021)

Impossibile non citare questa conduttrice e show girl che ha esordito in Rai nel 1961 con trasmissioni cult  come “Tempo di danza” e “Il paroliere”. Lanciata in Canzonissima nel 1970 con Corrado, ottiene successi discografici con veri e propri tormentoni ante litteram: “Tuca Tuca” e “Chissà se va”.

Nel 1974 affianca Mina in “Tante scuse”, trasmissione condotta da Sandra Mondaini e Raimondo Vianello. Lavora poi con Gigi Sabani in “Fantastico” del 1982, La sua notorietà cresce con “Pronto Raffaella” del 1983, formula da salotto televisivo all’ora di pranzo in cui conversa con ospiti di ogni settore, compresi i politici.

Il fatto che la trasmissione sia anche strappalacrime, fa pensare a molti che sia un po’ troppo costruita a tavolino, provocando polemiche e parodie divertenti. La conduzione di “Domenica in”  nel ruolo di intervistatrice non suscita consensi unanimi e certe trasmissioni tra fine anni 80 e primi 90 non suscitano grande entusiasmo.

La notorietà riprende con trasmissioni di intrattenimento come “Carramba che sorpresa e “Carramba che fortuna” del 1998. Nel frattempo, riscuote successi in Spagna e America Latina. Ha venduto almeno 60 milioni di dischi ed è stata una protagonista e ospite della televisione italiana, fino alla sua recentissima scomparsa.

Maria De Filippi

Moglie di Maurizio Costanzo e conduttrice televisiva a Mediaset ha fidelizzato un pubblico che segue ormai da 25 stagioni “Uomini e donne “, oltre al successo di “Amici” (20 edizioni). Ritenuta una buona organizzatrice, si è costruita una carriera che dura da molti anni, anche se i detrattori non apprezzano il suo genere di televisione. Può comunque contare su alcuni milioni di aficionados che la seguono fedelmente.

Barbara D’Urso

Esordisce giovanissima al cinema e poi percorre la strada televisiva. Oltre al ruolo di presentatrice di trasmissioni note come “Il grande fratello”, ha seguito anche una strada più informativa. La sua trasmissione “Pomeriggio 5” è in onda da 14 stagioni, ha grande successo fra le telespettatrici pomeridiane e affronta temi di cronaca e politica da talk show, che l’hanno resa una presentatrice molto amata dal suo pubblico.

Sorte condivisa in questo anche con Mara Venier, attrice della commedia all’italiana, che ha condotto per nove stagioni “Domenica in”, conquistando grande popolarità per la sua simpatia e ironia tutta friulana.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!