La Pupa e il Secchione Show va in onda, ma non convince: cosa ci sarebbe dietro la decisione della D’Urso

La Pupa e il Secchione Show

Martedì 15 marzo è andata in onda la prima puntata de La Pupa e il Secchione Show. Il nuovo format condotto da Barbara D’Urso, la quale ha traslocato su Italia 1, almeno nella serata del martedì, non sembra convincere molto i telespettatori.

Durante la puntata, infatti, in molti si sono riversati sui social per commentare le varie dinamiche ed è stato impossibile non notare alcuni dettagli. Scopriamo che cosa è emerso attraverso l’analisi dei telespettatori più attenti.

Telespettatori delusi da La Pupa e il Secchione Show

Mediaset ha deciso di affidare la nuova edizione de La Pupa e il Secchione Show a Barbara D’Urso, nella speranza di dare nuova luce al reality show. Rispetto alle edizioni che ci sono state precedentemente, infatti, quella di quest’anno appare radicalmente diversa. Il programma è molto più simile ad un reality show, ma ci sono tanti, forse anche troppi, elementi che riconducono ai classici talk show in stile dursiano.

Durante la messa in onda, infatti, la conduttrice non ha fatto altro che parlare di “buste choc” e di adoperare modi di fare e termini tipici delle sue trasmissioni. Inoltre, molti dei personaggi che hanno preso parte a questa edizione del programma sono stati “riciclati” dai salotti di Lady Cologno. Basti pensare a Mila Suarez, Denis Dosio, Paola Caruso, Marialaura De Vitis, Vera Miales, Flavia Vento e molti altri.

Il retroscena su Barbara D’Urso

Questi elementi hanno spinto la maggior parte dei telespettatori de La Pupa e il Secchione Show a credere che dietro il lancio di questo nuovo format ci sia un’intenzione ben precisa. L’impressione, infatti, è che Barbara D’Urso abbia accettato la chiusura di diverse sue trasmissioni con lo scopo di creare un nuovo format che le accorpasse tutte. Sembra che questo reality show sia la sintesi di tutti i programmi tipicamente condotti dalla conduttrice.

Questo, dunque, ha spinto molte persone a reputare lo show decisamente poco innovativo e interessante. Ad ogni modo, il programma è ancora lungo in quanto sono previste ben 8 puntate, le quali andranno in onda per 8 martedì di seguito, salvo imprevisti o variazioni inaspettate da parte di Mediaset. I concorrenti in gioco sono 22, pertanto, le dinamiche che potrebbero venirsi a creare sono decisamente tante. Non ci resta che attendere se questa prima impressione, non proprio brillante, diventi una conferma, oppure se in seguito il pubblico cambierà idea.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!