Luigi Favoloso in carcere? Rischia più di 6 anni, ma non vuole difendersi al processo: il motivo (FOTO)

Luigi Favoloso carcere

In queste ore, Luigi Favoloso ha pubblicato dei contenuti su Instagram in cui ha paventato l’ipotesi di andare in carcere. Il giovane ha spiegato che il prossimo 5 luglio dovrà andare a processo a Milano per difendere dall’accusa di stalking.

Per la faccenda rischia di dover fare 6 anni e 6 mesi di reclusione, tuttavia, sembra non avere nessuna intenzione di difendersi. Così facendo, il protagonista rischia seriamente di andare in galera, ma è un rischio che è disposto a pagare. Ecco per quale motivo.

Ecco perché Luigi Favoloso rischia il carcere

Nel corso di questi ultimi due anni, Luigi Favoloso ha ricevuto numerose denunce, tutte conclusesi con un nulla di fatto, ma stavolta potrebbe davvero finire in carcere. Il protagonista ha svelato su Instagram che il prossimo 5 luglio dovrà affrontare un processo a seguito di una denuncia per stalking. Un uomo di più di 40 anni lo ha denunciato per questo reato. La persona in questione, in realtà, era già stata denunciata per lo stesso crimine da Elena Morali e il suo ex Scintilla.

A detta di Luigi, tale individuo si sarebbe spesso appostato sotto casa loro per perseguitare la sua compagna e per vederla. Adesso, però, la situazione si è ribaltata ed è stata questa persona a denunciare Luigi per stalking. Considerando la paradossalità della faccenda, Favoloso ha deciso che non spenderà un euro per difendersi in questo processo. La sua idea, infatti, è quella di non chiamare nessuno a testimoniare in quanto è tutto davvero assurdo.

La masochista decisione di Luigi spiazza tutti

Naturalmente, se Luigi Favoloso non dovesse essere in grado di dimostrare la sua innocenza, potrebbe finire in carcere. Malgrado i rischi, però, l’uomo ha preso la decisione di andare avanti per la sua strada. A tal proposito, ha deciso che durante il processo non proferirà parola e non dirà assolutamente nulla sulla faccenda. Non permetterà di prendere parte al banco dei testimoni né alla sua compagna né, tantomeno, alle numerose persone che in passato hanno assistito alle scene patetiche legate a questo soggetto.

Sono 2 anni che Luigi paga avvocati ed è costretto a subire il peso della stampa. Adesso si è stancato e non ne vuole sapere assolutamente più nulla. Il suo obiettivo è proprio quello di smascherare chi c’è dietro tutto questo teatrino, costi quel che costi, anche se questo implicherà la galera.

 

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!