Scommesse in rete: tra poker e palloni

Sicuramente avrete notato anche voi come, soprattutto in questi ultimi mesi, l’attenzione del mondo si sia concentrata parecchio sui Mondiali di Calcio in Qatar. Un evento sportivo molto atteso, ma anche molto controverso per più ragioni, che ha tenuto incollati allo schermo, fino all’ultimo rigore, gli appassionati di calcio. Protagonisti indiscussi di questa serata di calcio l’Argentina e la Francia con la vittoria della prima che ha riportato alla mente quel famoso Mondiale con il compianto Diego Armando Maradona.

Oltre per gli appassionati di calcio, però, l’evento per eccellenza appena conclusosi ha attirato anche molti scommettitori che hanno voluto tentare la sorte tramite delle scommesse. Non è infatti un mistero che con Betfair si possono piazzare delle puntate sulle principali manifestazioni sportive che vanno dal calcio fino alla Formula Uno passando anche per basket, tennis, ciclismo e così via. Il tutto senza poi dimenticare i giochi classici tipici dei casinò come per esempio il poker.

La nuova tendenza online è dunque quella di trovare anche delle recensioni di portali come Betfair e simili, oltre che la puntata in sé e per sé, andando poi ad orientarsi anche sulle app. Il mondo di Internet non passa solo dal computer di casa e sempre più gamblers cercano il “risultato sperato” anche tramite le app su smartphone e tablet.

Prima di procedere oltre vi ricordiamo però che il gioco d’azzardo in rete, il cosiddetto betting online, è riservato solo agli utenti maggiorenni, ma la cosa più importante di tutte rimane sempre e comunque il giocare su portali certificati unito ad una certa moderazione e responsabilità. Detto questo torniamo a noi!

Betfair e i Mondiali in Qatar

Sicuramente il portale di Betfair, al pari di quello di molti altri “colleghi”, è stato letteralmente preso d’assalto già a partire dalla fine di novembre, data di inizio dei Mondiali, ma non sono mancate le ricerche di previsioni, notizie, indiscrezioni ed anche recensioni sempre su Betfair in maniera tale da avere un quadro più completo della situazione calcistica.

Una delle squadre che ha fatto registrare una vera e propria “impennata” nella curva delle scommesse, oltre alle favorite, è stata dunque il Giappone che, quasi a voler ricordare quel calcio al limite del fantascientifico portato in auge da Holly e Benji, ha dimostrato di saper coniugare un buon gioco ed un ancor migliore comportamento sia sul campo che fuori.

Come dichiarato dal Mister Moriyasu, infatti, “se il calcio giapponese continua a voler essere sul palcoscenico migliore, sono fiducioso che saremo in grado di superare questa barriera”.

Eliminati i nipponici dalla Croazia, però, altre scommesse sembra che abbiano coinvolto la sorprendente nazionale marocchina, mai arrivata fino alla semifinale prima, i cui festeggiamenti si sono fatti sentire in tutta Italia e non.

Altra sorpresa, ma condita con una certa dose di delusione e stupore in senso negativo, è stata la Germania che non è riuscita ad arrivare neanche sul podio in totale antitesi con i risultati delle scorse edizioni.

Se poi anche il Portogallo di Ronaldo, in lacrime dopo l’eliminazione della squadra, ha subito la stessa sorte, è indubbio che la maggior parte delle puntate sembrano aver visto giusto, o quasi, fino all’ultimo.

Francia ed Argentina erano infatti le favorite sin dall’inizio delle partite, ma c’è poco da fare quando in campo si aggira una velocissima pulce di nome Leo Messi!

Come una sorta di grande torneo di poker, anche questa edizione è finita tra la sorpresa e l’entusiasmo, ma nel frattempo pare che anche Betfair abbia voluto giocare la sua personalissima partita a poker con il business. Cerchiamo dunque di capire un po’ meglio la cosa.

Betfair e il poker

Diciamo dunque che la “prima mano” si è giocata in primavera con un doppio tra PokerStars e Betfair. La prima ha infatti lanciato il suo servizio Exchange con la società inglese condividendone la liquidità e permettendo ai gamblers di comprare e vendere scommesse agli altri utenti che si sono quasi “sostituiti” ai bookmakers tradizionali.

Sempre rimanendo in tema di carte, a novembre si è tenuta la “seconda puntata” di Betfair, che è diventato il nuovo sponsor della Brazilian Series of Poker con tanto di torneo gratuito e lounge in occasione del match tra Brasile e Serbia dello scorso 24 novembre.

Non per niente il CEO di Betfair, Kimberley Daly, ha dichiarato che “la Betfair Lounge è stata una grande opportunità per interagire faccia a faccia con i giocatori di poker brasiliani, oltre a fornire uno spazio premium per loro di rilassarsi, divertirsi ed esplorare la migliore esperienza di scommesse sportive che solo Betfair può offrire”.