Le migliori nuove varianti del poker

Le varianti di poker sono davvero molte. Tra le più popolari come non citare il Texas Hold’em e l’Omaha, diffusissime tra i player di tutto il mondo. Ma ci sono anche discipline più nuove e recenti, si pensi al Poker Blast, con regole e dinamiche di gioco particolarmente entusiasmanti e divertenti.

Tra i tantissimi giochi di carte, il poker è – a detta di molti – quello più avvincente ed emozionante. Le ragioni sono molteplici. Il poker piace perché, più di altri giochi cosiddetti d’azzardo, riesce a combinare perfettamente elementi come abilità, strategia e fortuna.

Perché il gioco del poker piace così tanto

Il bello del gioco è che chi lo pratica deve dimostrare capacità di pensiero critico, freddezza, abilità nell’interpretare il comportamento e le strategie dell’avversario che ha di fronte. I giocatori devono inoltre fare affidamento sulla propria conoscenza delle regole e della teoria delle probabilità per prendere decisioni importanti, che possono influenzare significativamente l’esito del gioco.

Il risultato più o meno favorevole di ogni mano in ogni partita dipende dalla prontezza e dall’efficacia con cui i player scelgono se e quando puntare, rilanciare o abbandonare la mano.

A rendere il poker ancora più imprevedibile, incerto e di conseguenza avvincente c’è il fatto ciascuna partita raduna intorno al tavolo verde molti giocatori, ognuno con il proprio stile di gioco (chi più aggressivo e chi più prudente e controllato, chi con la tendenza di far foldare i giocatori con mani più deboli e chi più propenso a gestire con cautela il proprio bankroll).

Il poker, in aggiunta, è ampiamente considerato un gioco sociale e una forma di intrattenimento vera e propria, in cui chi partecipa ha la possibilità di entrare in competizione, ma anche di divertirsi e di interagire con gli altri avversari. Senza dimenticare il gran numero di varianti esistenti, che rendono il poker un gioco ancora più divertente e in cui non si smette davvero mai di imparare.

Blast Sit & Go

Il Blast Sit & Go è una variante veloce e imprevedibile, che combina le modalità di gioco del poker alla texana con quelle dei tornei Sit & Go. I player iniziano a giocare con un numero fisso di chip; l’obiettivo è quello di rimanere in gioco fino all’ultimo eliminando tutti gli altri avversari. La variante è stata introdotta da uno dei maggiori provider di poker online, stabilitosi nel settore verso la fine degli ani novanta, e che consente di mettersi alla prova con altri giocatori senza dover per forza giocare a delle opzioni più lunghe del gioco. Per questo, Blast Sit & Go è un’opzione eccellente per coloro che vogliono mettersi alla prova.

Dopo la prima mano, nel Blast viene azionato un timer di countdown. Ogni giocatore effettua quindi le sue puntate fino allo scadere del tempo. A questo punto, il suono di una sirena segna il momento dell’all-in, in cui i giocatori sono costretti a scommettere tutte le loro chip.

Texas Hold’em

La variante di poker “alla texana” è di gran lunga quella più diffusa e popolare. In una partita di Texas Hold’em ogni giocatore riceve dal dealer due carte coperte, che utilizzerà insieme a tre delle cinque carte comuni (scoperte) con l’obiettivo di creare la migliore combinazione possibile. Il gioco si svolge in diversi round di puntate, durante i quali i partecipanti hanno la possibilità di vedere, di puntare, di rilanciare oppure di foldare.

Nel complesso, le regole di gioco sono piuttosto semplici. Il grosso del divertimento sta nella grande varietà di tattiche e strategie che i player possono mettere in atto per vincere e portarsi a casa il piatto.

Omaha

L’Omaha è un’altra variante molto conosciuta, derivante dal più celebre Texas Hold’em. Invece di due carte coperte i giocatori ne ricevono quattro. Due di queste carte devono essere combinate con le tre carte comuni presenti sul tavolo per creare la migliore mano di poker possibile.

Questa variante può essere giocata secondo diverse tipologie. La più comune è di sicuro l’Omaha Hi-Lo, in cui il piatto viene diviso tra la mano più alta e la mano più bassa. Le puntate, i round di scommessa, le regole e i punteggi del gioco sono simili a quelli del Texas Hold’em. Le combinazioni più forti sono la scala reale (o royal flush), la scala colore (o straight flush) e il poker (o four of a kind).

Seven-Card Stud

Il Seven-Card Stud è una variante di gioco molto apprezzata dagli amanti del poker strategico, con una tradizione ben più antica rispetto a quella del Texas Hold’em. Per questo motivo, richiede tempo e studio per essere praticata e imparata a fondo. I giocatori ricevono sette carte ciascuno, tre coperte e quattro scoperte. Anche in questo caso sono presenti più round di scommessa e la migliore combinazione di cinque carte si guadagna il piatto.

Il poker Seven-Card Stud è un gioco più strategico e matematico rispetto agli altri dal momento che i player possono avere maggiori informazioni sulle carte degli avversari e hanno quindi più opportunità di intuire che tipo di mano potrebbero giocare.

Razz

Contrariamente alle altre varianti, nel poker Razz vince la combinazione di carte più bassa. I giocatori ricevono sette carte, cinque delle quali possono essere utilizzate per aggiudicarsi il piatto. Il Razz può quindi essere inteso come un Seven-Card Stud Low, dove quelle che contano sono le mani di minore valore.

I round di puntate sono due. Nel corso del primo round i giocatori possono scegliere di puntare, di rilanciare o di foldare, mentre le scelte del secondo round sono esclusivamente due: puntare o foldare. Al termine del gioco, in caso di parità, vince il giocatore con la carta singola più bassa in assoluto.

Five-Card Draw Poker

Questa modalità di gioco è stata la più diffusa prima dell’avvento del Texas Hold’em. In molti hanno familiarizzato con il poker giocando proprio la variante con le cinque carte coperte e con la possibilità di migliorare la propria mano scambiando un massimo di cinque carte con il mazzo di scarto. Nel Five-Card Draw Poker vince il giocatore con la mano più alta.

I round di puntate sono due. Nel primo round i player hanno la possibilità di puntare, di rilanciare o di foldare in base alla propria strategia di gioco e alle carte che si hanno a disposizione. Durante il secondo round è invece soltanto possibile puntare o foldare. Grazie alle sue regole davvero facili da apprendere, questa variante di gioco è ancora oggi molto diffusa.

Badugi

Parliamo infine del Badugi, una variante del poker draw che arriva dall’Estremo Oriente. Si tratta una variante del poker a carte scoperte con regole diverse da quelle appena descritte. Il gioco prevede quattro round di puntate. Ai giocatori vengono distribuite quattro carte coperte per volta. Vince chi riesce a creare la mano di minore valore possibile con quattro carte di colori (semi) diversi.

Il termine “Badugi” indica infatti una mano composta da quattro carte di colori diversi con il più basso valore possibile. Nel corso di ogni round i giocatori hanno tre scelte: foldare, puntare oppure rilanciare. La migliore mano iniziale possibile è quella composta da 4-3-2-A, con ciascuna carta di seme differente.

Conclusioni

Il poker ha raggiunto una grandissima popolarità sia nel mondo online sia in quello offline. Trattandosi di un gioco di abilità che presenta numerose varianti è amatissimo dagli appassionati di carte e tavoli verdi, che si divertono a mettersi alla prova contro gli avversari.