GF Vip 7: Oriana Marzoli a rischio squalifica, quello che ha fatto non ha giustificazioni (VIDEO)

daniele dal moro

In queste ore sta circolando in rete un video che riguarda Oriana ed un suo comportamento che non è piaciuto affatto, Possiamo dire che in questa edizione del GF Vip la maleducazione e il rispetto è stato quasi dimenticato e il popolo della rete ormai è stufo.

La concorrente venezuelana è stata presa di mira spesso dagli altri vipponi, con dei veri e propri atti di bullismo. L’ultimo episodio incriminato ha riguardato Davide Donadei, dove anche per lui si attendono provvedimenti seri. Ma cosa è successo adesso? Perchè la rete ce l’ha con lei?

GF Vip 7: Oriana Marzoli si lascia andare ad una frase infelice

Nell’ultima settimana, come detto in precedenza, Oriana è stata vittima di vari scherzi di cattivo gusto. Prima la cenere nel bicchiere di vino, poi quelle paroe prima di Davide e poi di Antonella che hanno scatenato il caos.

In rete come detto in precedenza si è scatenato un putiferio ma possiamo dire che internauti si sono divisi a metà. Da un lato c’è chi sostiene la ragazza dall’altro invece chi preferisce che vada a casa-

Proprio queste diatriba ha portato a galla un video che potrebbe costare molto caro alla concorrente. Addirittura c’è chi invoca la sua espulsione dal GFVip, paragonandola a Ginevra Lamborghini, facendo riferimento al caso Bellavia.

La Marzoli rischia la squalifica? Il caso social

Ma cosa è successo di così grave? Oriana nelle scorse ore mentre si trovata in giardino con Daniele, coprendosi con una coperta per non farsi capire ha detto parole poco carine nei confronti di Davide. Quello che si è riuscito a capire è “E’ il classico ragazzo che a scuola….>

Secondo utenti la Marzoli avrebbe definito Donadei un bullo. Ovviamente al momento non si hanno certezze su quello che ha detto ma in tanti non hanno dubbi. E facendo riferimento a chi l’ha paragonata a Ginevra in questo caso possiamo dire che le cose sono differenti perchè la sorella della cantante lo disse in maniera chiara e schietta.