Mare Fuori, mistero sul finale di stagione: Ciro Ricci torna davvero?

mare fuori

Non si fermano le curiosità e le anticipazioni su Mare Fuori, la serie televisiva che vede protagonista Napoli e tanti giovani talenti alle prese con le proprie difficoltà in carcere.

Nelle ultime settimane gli appassionati sono letteralmente impazziti dopo che Giacomo Giorgio, interprete di Ciro Ricci, ha pubblicato diverse foto che lo vedono sul set dell’ultima scena della terza stagione. Tutti si sono domandati cosa ci facesse il personaggio lì se è morto nel primo capitolo.

A quanto pare nell’ultima puntata potrebbe arrivare il colpo di scena. Infatti, sembra che Rai 2 sarebbe stato pronto un finale diverso da Rai Play. Ma andiamo a vedere cosa sta accadendo.

Mare Fuori, Ciro Ricci ritorna?

Sui social c’è un dibattito in corso sul finale della terza stagione di Mare Fuori. Pare, infatti, che uno dei personaggi più noti all’interno del cast, Ciro Ricci possa tornare sulla scena dopo che i telespettatori hanno assistito alla sua morte nella prima stagione.

Potrebbero esserci, secondo alcune voci, due minuti aggiuntivi che proporanno un finale alternativo rispetto a quello già presente sulla piattaforma di RaiPlay. Il motivo di questa presunta ipotesi le foto postate dallo stesso attore che veste i panni di Ciro.

Sembra infatti, che sul finale siano state girate due “opzioni. Una con il ritorno clamoroso del fratello di Rosa e l’altro senza. A spiegare però realmente cosa succederà nell’ultima puntata di Mare Fuori 3 è Davide Maggio.

Davide Maggio toglie ogni dubbio

Sul portale si legge che la serie è Mare Fuori e non di certo Beautiful. Quindi far resuscitare i morti o peggio riesumare un “corpo” toglierebbero alla fiction quel velo di realtà che ha assunto fino ad oggi.

Insomma, i fan da questo ritorno potrebbero essere delusi. Ragion per cui Ciro nella quarta stagione non ci sarà ma la trama si concentrerà sugli altri protagonisti e su nuove storie che sicuramente riusciranno a dare quella curiosità e quell’accanimento ai telespettatori.