lazio-juventus

Sarà Lazio-Juventus la finale della Coppa Italia edizione 2014/2015, questo è il verdetto dopo che la Lazio è riuscita a sbancare il San Paolo per 1-0, ribaltando l’1-1 dell’andata.

La cronaca di Napoli-Lazio

La Lazio ha ampiamente meritato il passaggio del turno grazie alla sagace tattica del suo allenatore Pioli, che ha saputo imbrigliare le fonti del gioco del Napoli per poi colpirlo al 79′ con il nuovo entrato Lulic, bravissimo a farsi trovare tutto solo sul secondo palo, servito da un assist al bacio di Felipe Anderson, calciatore che ha cambiato il volto alla gara quando è stato spostato da sinistra, dove soffriva la marcatura spietata di Maggio, a destra dove è andato a nozze con un Ghoulam mai capace di frenarlo.

Quindi bravissimo Pioli nel leggere la gara al contrario del suo più blasonato collega Benitez, che con la sua fin troppo rigida mentalità tattica ha permesso ai laziali di colpire. Oltre agli errori del tecnico, il Napoli deve anche recriminare per la condizione approssimativa di alcuni uomini chiave, uno su tutti Higuain, il quale ha fallito due ghiotte occasioni non degne del suo curriculum.

Lazio in festa

La Lazio quindi può festeggiare l’accesso alla finale che potrà disputare nel proprio stadio e, visto l’andamento del campionato, si è già assicurata anche la partecipazione alla Supercoppa Italiana anche in caso di sconfitta in finale. Ma i tifosi capitolini, così come tutta la squadra, adesso hanno un solo obiettivo: alzare al cielo la Coppa Italia.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!