regali per un battisimo

Spesso ci si imbatte in un quesito: quali sono i giusti regali per un battesimo?

Kontrokultura ha pensato di donarvi qualche consiglio in merito!

In qualsiasi famiglia, la nascita di un bambino rappresenta un lieto evento, vissuto con grande allegria e sentita partecipazione da parte di tutti. I genitori credenti nel sacramento del battesimo danno seguito a questa gioia proprio con l’ingresso ufficiale della creatura nella comunità religiosa, funzione che lo libera dal peccato originale e gli apre le porte per ricevere tutti gli altri sacramenti. In questa celebrazione i genitori hanno il delicato compito di scegliere, tra parenti o amici ai quali sono più legati, un padrino o una madrina che vegli sul cammino del piccolo nello sciagurato caso in cui loro dovessero venire a mancare.

E’ tradizione che il regalo da fare al proprio figlioccio sia esoso e altrettanto notevole quanto lo è il ruolo che i padrini accettano di ricoprire. Fortunatamente, però, con il cambiare dei tempi anche le mentalità delle persone hanno iniziato a mutare e questo ha fatto sì che anche le aspettative riguardo al regalo si siano notevolmente ridimensionate: niente più catenina d’oro o orologio importante, si opta per doni pensati e più adatti al bambino.
A tal proposito, per chi fosse a corto di idee perché magari ancora troppo legato agli standard tradizionali, consigliamo di dare un’occhiata in rete sbirciando tra i vari siti che si occupano dell’argomento. Molto interessante è il sito www.given2.com, che propone valide idee su cosa regalare in occasione di un battesimo.

La lista di battesimo

Prima di fasciarsi la testa andando all’affannosa ricerca di un apprezzabile e originale dono da destinare al proprio figlioccio, tra le cose da fare è importante informarsi se i genitori si siano attenuti a una lista di battesimo, che altro non è che un utilissimo elenco di regali da loro selezionati (simile alla lista di nozze), che gli invitati possono visionare e scegliere di acquistare in base alla fascia di prezzo più adatta alle proprie finanze.

Regali utili

Il tradizionale “pezzo d’oro”: era ed è ancora oggi, in certe comunità un po’ chiuse, un must tra i doni che in passato il padrino o la madrina erano soliti fare, ovvero, una collana, un braccialetto, un paio d’orecchini, oggetti molto apprezzati perché il loro valore rimane invariato nel tempo.

Il conto corrente: molto diffusa negli ultimi anni è la scelta da parte dei padrini di aprire un buono postale o un conto corrente a favore del minore, destinandogli un importo in denaro che i genitori potranno incrementare nel corso degli anni.

Il passeggino o il girello:  due utilissimi regali, riutilizzabili anche nel caso in cui arrivi un altro bebè, necessari nel momento in cui il piccolo inizia a gattonare e a camminare.

I vestitini: sono tra i doni più graditi dai genitori, dal momento che tutine e bavaglini non sono mai sufficienti durante i primi mesi di vita di un bambino, poiché si sporca e cresce molto velocemente.

Torta di pannolini: perfetta variante della classica torta commestibile, scenograficamente molto carina, ma sostanzialmente tanto utile, poiché i pannolini possono si possono riutilizzare.

La torta: rappresenta un dolce pensiero da far realizzare a dei maestri pasticceri, capaci di plasmare qualsiasi forma e decorazione di cioccolato, di marzapane o di qualsivoglia ingrediente, che possa stupire gli invitati il giorno del battesimo.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!