come sconfiggere il cancro
come sconfiggere il cancro

Una ricerca dell’Istituto Superiore della Sanità ha evidenziato come il frutto blu, tipico prodotto del Molise, abbia al suo interno un notevole potere antitumorale, capace di sconfiggere circa il 70-80% per cento delle cellule malate. La scoperta adesso dovrà prendere forma per poter, un domani, concretizzarsi in una vera e propria cura contro i tumori.

 

Come sconfiggere il cancro: cosa sono i frutti blu?

Si chiama Prunus Spinosa Trigno, ed è già conosciuto largamente in Molise, per il suo utilizzo per la preparazione di alcuni liquori; oltre al nome scientifico, questo frutto è chiamato anche “Prugnolo”, e sembrerebbe davvero destinato ad entrare nella storia, per meriti ben maggiori rispetto a un buon liquore.
Bisogna però precisare che il frutto, da solo, non ha nessun tipo di funzione antitumorale: necessita infatti di reagire con una soluzione composta da vitamine, aminoacidi e minerali per poter effettivamente essere utile al miglioramento della vita.

 

Come sconfiggere il cancro: c’è entusiasmo tra l’equipe medica

L’obiettivo principale degli esperti è quello di mettere a punto, nel giro di qualche anno, un nuovo farmaco antitumorale; per fare questo,la seconda tappa dello studio sarà la sperimentazione su animali, dopo i risultati positivi ottenuti in vitro, che hanno evidenziato la grande capacità di questo prodotto (sempre in reazione con la soluzione di cui sopra) di eliminare un’ottima percentuale delle cellule malate dei pazienti affetti, in particolare, da cancro al colon e ai polmoni.
Intanto, nell’attesa della messa a punto del nuovo farmaco vero e proprio, da Giugno sarà disponibile l’integratore di Prugnolo, da utilizzare come supporto alle classiche terapie. Visto l’interesse collettivo in gioco, si è deciso di fissare il tutto ad un prezzo assolutamente ragionevole, che si aggira intorno ai 20 euro.
Inoltre, con grande soddisfazione nazionale, questa scoperta sarà sottoposta all’attenzione della comunità scientifica, il 25 Maggio, in occasione dell’Expo.

 

Come sconfiggere il cancro: la prevenzione rimane comunque la prima alleata

Noi aspettiamo sviluppi per la nascita di questo nuovo prodotto,ma intanto è opportuno ricordare come, in primis, sia necessaria una corretta prevenzione per poter rendere la vita difficile alla malattia; nonostante non tutti i tumori siano effettivamente preventivabili, spesso e volentieri sarebbe possibile cercare quantomeno di limitare i danni, con un’attenta e frequente cura della propria persona, seguita da da appositi controlli in caso di qualsiasi dubbio. Le campagne che promuovono la prevenzione vengono fatte all’ordine del giorno, la speranza è che quantomeno servano a qualcosa.

 

Vi ricordo che se volete rimanere sempre aggiornati con tutti i miei articoli, potete aggiungermi su Facebook, mandandomi l’amicizia CLICCANDO QUI, vi aspetto!

 

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!