Aldo Palmeri e Alessia Cammarota sono diventati genitori
Aldo Palmeri e Alessia Cammarota sono diventati genitori

Aldo Palmeri e Alessia Cammarota sono finalmente diventati genitori del loro primo figlio!

Si sono conosciuti nel settembre 2013 e si sono subito presi, malgrado la diffidenza iniziale di lui. Nel febbraio 2014, poi, tutti i muri sono stati abbattuti ed è stato finalmente amore con la A maiuscola; da allora, Aldo Palmeri e Alessia Cammarota non si sono più lasciati nemmeno per un secondo e, bruciando tutte le tappe e in barba ai vari detrattori, sono diventati una vera famiglia. Nel dicembre dello scorso anno, infatti, la coppia si è unita in matrimonio, ma ancora prima ci ha pensato qualcun altro ad unirli per la vita, il loro piccolino (Alessia, infatti, è arrivata all’altare incinta di circa tre mesi). E così, finalmente i due splendidi neo genitori possono stringere tra le braccia il loro pargoletto e fare progetti per l’avvenire, in primis l’avvio di un locale, che avverrà nei prossimi giorni. Ecco quanto ha riportato sulla pagina facebook ufficiale di Aldo lo staff del siciliano:

 

 

Sei stato desiderato, cercato e atteso con amore.
Hai trascorso 38 settimane nel tuo piccolo mondo, protetto dalla tua mamma. E attraverso la pancia hai goduto delle carezze del tuo papà, di qualche sua battutaccia e delle coccole della mamma.
In queste settimane sei stato la forza nei momenti di sconforto, la gioia che spazza via le paure, la vita che riempie di sogni il futuro.
E oggi ha inizio quel futuro!
Benvenuto al mondo piccolo, buona vita!
E tanti, tantissimi auguri alla tua meravigliosa mamma e al tuo splendido papà!

Dal canto nostro, in attesa di scoprire come si chiamerà il cucciolotto, non possiamo che fare i più sinceri auguri alla meravigliosa famiglia Palmeri per la lieta notizia!

 

Volete restare sempre aggiornati con tutti i miei articoli di attualità e spettacolo? Allora seguitemi mettendo il vostro like qui. E se seguirete la seconda edizione di Temptation island, correte ad iscrivervi sul gruppo facebook cliccando qui.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!