Intolleranza al lattosio, che cosa è

intolleranza al lattosio

L’intolleranza al lattosio è sempre più diffusa

L’intolleranza al lattosio è una “malattia” in netto aumento nel nostro paese. Possiamo definire intollerante al lattosio quel soggetto che non possiede l’enzima lattasi quindi non è capace di scindere il lattosio. Ma cerchiamo di capire le basi, cos’è il lattosio? Il lattosio è uno zucchero, in particolare un disaccaride, costituito da glucosio e galattosio.

Al contrario di ciò che si potrebbe pensare, l’intolleranza al lattosio è una patologia quasi ovvia, poiché madre natura ha “programmato” l’uomo in base alle necessità. Infatti, il corpo umano produce quantità di lattasi sufficiente appena nato, man mano che cresce, l’enzima diminuisce giacché si presume che l’uomo per alimentarsi non beva più latte e sia passato a un regime alimentare formato da cibi solidi.

L’intolleranza al lattosio si presenta con una sintomatologia di entità differente in base alla gravità del problema, ma i sintomi restano gli stessi quali:

  • Nausea
  • Gonfiore addominale
  • Diarrea
  • Crampi
  • Malessere generale

Per accertarsi della patologia è possibile eseguire un semplice test che si basa sul respiro. Purtroppo non esiste una cura, l’unico rimedio è l’eliminazione dei cibi contenti lattosio. Attenzione però! Non tutti gli alimenti derivati del latte contengono lattosio, ad esempio i formaggi stagionati ne sono esclusi.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!