Diagnosticare il cancro al pancreas attraverso batteri presenti nella bocca

cancro al pancreas

Secondo la ricerca presentata ieri 18 maggio, alla riunione annuale della American Society for Microbiology, i pazienti con cancro del pancreas hanno un profilo diverso e distinto di batteri specifici nella loro saliva rispetto ai ai pazienti sani e i pazienti con altri tumori o malattie del pancreas.
Questi risultati potrebbero costituire la base di un test per diagnosticare la malattia nelle sue fasi iniziali.

“I nostri studi suggeriscono che i rapporti di particolari tipi di batteri che si trovano nella saliva possono essere indicativi di cancro del pancreas, spiega Pedro Torres di San Diego State University che ha presentato la ricerca.

Negli Stati Uniti, circa 40.000 persone muoiono ogni anno a causa di adenocarcinoma pancreatico, che la rende la quarta causa di morte per cancro.
I pazienti diagnosticati nelle prime fasi del cancro del pancreas hanno un tasso di sopravvivenza di 5 anni del 21,5%.
Purtroppo i sintomi non compaiono fino a quando il cancro è diventato incurabile nella stragrande maggioranza dei casi, dice Torres.

Nello studio, Torres ed i suoi colleghi hanno confrontato la diversità dei batteri presenti nella saliva attraverso 131 pazienti, 63 femmine e 68 maschi.
I pazienti sono stati trattati presso l’Università della California di San Diego (UCSD) Moores Cancer Center.
Di questi pazienti, a 14 è stato diagnosticato il cancro al pancreas, a 13 una malattia pancreatica, 22 presentavano altre forme di cancro e 10 non presentavano alcuna malattia.
I risultati hanno mostrato che i pazienti con diagnosi di cancro al pancreas avevano livelli più alti di due particolari batteri orali, Leptotrichia e Campylobacter, rispetto a qualsiasi altro paziente sano o con malattia pancreatica non-cancerose.
Quelli con il cancro al pancreas presentavano anche livelli più bassi di Streptococcus, Treponema e Veillonella .

“I nostri risultati suggeriscono la presenza di un profilo microbico sempre distinto per il cancro del pancreas“, spiega Torres. “Potremmo essere in grado di rilevare il cancro del pancreas in fase iniziale prendendo la saliva dagli individui e guardando i rapporti di questi batteri.”

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!