Vacanze a Maiorca: il patrimonio nascosto dell’isola

Vacanze a Maiorca: il patrimonio nascosto dell’isola

L’isola di Maiorca è conosciuta soprattutto per le sue eccellenti spiagge e l’animata offerta ricreativa, che attirano chi desidera trascorrere una vacanza al mare all’insegna del divertimento. Tuttavia, la bella isoletta delle Baleari custodisce un patrimonio che va ben oltre gli stereotipi: Maiorca, insomma, non è semplice sinonimo di paradiso turistico dedito esclusivamente al divertimento. È molto di più.

Si pensi innanzitutto alla tanto interessante quanto sottovalutata offerta naturalistica dell’isola. In particolare, l’entroterra maiorchino custodisce numerosi parchi e aree naturali che sono riusciti a preservare intatti i loro ecosistemi, offrendo numerosi spunti agli amanti delle escursioni o, in generale, delle vacanze green. Tra le oasi protette più interessanti, vi segnaliamo la Riserva Naturale di S’Albufereta, il Parco Naturale di S’Albufera, il Parco Nazionale dell’arcipelago di Cabrera e il Parco Naturale di Mondragó, giusto per fermarci ai più importanti.

E se credete che l’isola abbia poco da offrire sul fronte culturale, farete presto a ricredervi, anche con una semplice visita al suo capoluogo. Infatti, Palma di Maiorca racchiude numerose testimonianze architettoniche di notevole rilevanza storica e artistica, come la Cattedrale di Santa Maria di Palma, il Castello del Belvedere, il  Palazzo Reale di Almudaina e il Can Marqués Manor House, ad esempio. A questi si aggiungono diversi musei, in cui è possibile ammirare ricche collezioni di vario genere: il Museo Fondazione Juan March, il Centro Culturale “Sa Nostra, il Museo di Arte Contemporanea ABA, il Museo di Arte Moderna e Contemporanea “Es Baluard” e il Museo Barcelò Foundation sono solo alcuni dei centri culturali che troverete in città, ma sappiate che la lista è ancora molto lunga.

Inoltre, a pochi chilometri da Palma, si trovano diversi siti archeologici, che vi permetteranno di entrare in contatto con il volto più antico dell’isola. Su questo fronte, vi consigliamo una tappa a luoghi come il Parco Archeologico di Puig de sa Morisca e la Necropoli di Son Real, le necropoli di Illot des Porros e di Punta Fenicis, il sito archeologico di Son Fornes, la cittadina romana di Pollentia e il villaggio di Capocorb Vell.

Quelle citate sono solo alcune delle attrazioni più interessanti dell’isola. E se a questo punto sentite che Maiorca stuzzica la vostra curiosità, non esitate: spesso le Baleari sono oggetto di convenienti offerte sui viaggi last minute, soprattutto su portali di all inclusive come Yalla Yalla.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!