Renato Zero, multato e si ribella

Renato Zero contro i vigili.

Il celebre cantante Renato Zero torna a far parlare di sé, ma questa volta non si tratta di musica. A far discutere gli amanti del gossip è infatti la ribellione del cantautore romano contro la Polizia Municipale, la quale è colpevole di aver messo le ganasce alla sua jeep.

Nel pomeriggio di martedì 15 settembre, uscendo da un ristorante situato nella zona centrale di Roma, Renato Zero ha scoperto di non poter tornare a casa poiché i vigili avevano bloccato la sua automobile con le ganasce.

Il cantante ha iniziato a litigare con i vigili, non accettando chiaramente di essere stato multato. Stando a quanto dichiarato dagli agenti stessi, “in evidente polemica ha chiamato sul posto una troupe televisiva e un noto fotoreporter” per esprimere il suo dissenso.

In realtà Renato Zero aveva ben poco da discutere dal momento che la sua jeep era stata parcheggiata nel centro storico di Roma, in una zona a traffico limitato, pur non essendo in possesso del regolare permesso per poter accedere alla zona.

Le acqua si sono calmate quasi subito e Zero ha atteso di firmare tutti i documenti del caso prima di poter tornare tranquillamente a casa.

La Polizia Municipale ha inoltre diffuso un comunicato con il quale ha assicurato la regolarità delle operazioni, sottolineando che “nelle medesime condizioni, opererà in futuro in identica maniera“.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!