Vietato fumare in auto: via al nuovo decreto legge

vietato fumare in auto

Vietato fumare in auto, via al nuovo decreto legge approvato dal Consiglio dei Ministri

Il Governo ha approvato il nuovo decreto legislativo sul fumo, proposto dal Ministero della Sanità. Sarà vietato fumare a bordo dell’auto in presenza di bambini e/o donne in stato interessante. Si è dato anche il via alle immagini shock sui pacchetti di sigarette: oltre alle scritte che già conosciamo, come “Il fumo uccide” e “Il fumo del tabacco contiene oltre 70 sostanze cancerogene”, saranno presenti vere e proprie fotografie di persone ricoverate e dei particolari di corpi malati.

Con l’operazione Vietato Fumare scompariranno dal commercio le confezioni di sigarette da 10, perché, dato il prezzo ridotto rispetto ai pacchetti grandi, risultano più appetibili per i giovanissimi. Per lo stesso motivo, anche i sacchetti di tabacco sfuso non potranno pesare meno di 30 grammi. Saranno bandite dal mercato tutte le fragranze (applicate alle sigarette pronte o a quelle da “fare”) quali mentolo, vaniglia, spezie poiché tendono a essere viste come meno dannose.

Sarà vietato fumare nei cortili esterni degli ospedali, o altre strutture di questo tipo, pediatrici o nelle “pertinenze esterne dei singoli reparti pediatrici, ginecologici, di ostetricia e neonatologia” – dice il decreto.

Per quanto riguarda il commercio, i rivenditori di prodotti contenenti nicotina devono prestare attenzione all’età del cliente. Sarà necessario chiedere, in caso di dubbio sull’età dell’acquirente, un documento di identità; in caso di vendita a soggetti con meno di 18 anni, si rischia una sanzione che va da 1000 a 4000 euro e una sospensione della licenza della durata di tre mesi. In caso di recidiva, la sanzione sarà raddoppiata e la licenza verrà revocata. Saranno inoltre introdotte verifiche dei distributori automatici, sia al momento dell’installazione che periodicamente.

Il decreto legge vietato fumare tocca anche le sigarette elettroniche, che non potranno essere vendute ai minorenni e dovranno essere dotate di requisiti di sicurezza (a prova di bambino e manomissioni varie) e accompagnate da un foglietto di istruzioni completo di controindicazioni, avvertenze e informazioni dettagliate sugli effetti nocivi e sulla capacità di creare dipendenza e tossicità.

Il decreto, twitta il ministro Lorenzin, sarà in vigore entro Natale 2015.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!