L’olio di Amla per la bellezza dei tuoi capelli

Woman with beautiful long hair on white background

L’olio di Amla utile rimedio per la bellezza dei tuoi capelli

Le donne indiane hanno capelli bellissimi, utilizzati nel commercio anche per produrre meravigliose extension grazie alla loro forza e vitalità, nonché la loro lunghezza invidiabile. Il segreto che risiede in questi capelli meravigliosi è l’olio di Amla. Quest’olio, estratto dalla emblica officinalis, è molto utilizzato nella medicina ayuverdica sia a livello estetico che alimentare.

L’olio di Amla, infatti, è utilizzato da sempre come lassativo, antissodante e digestivo. Non solo l’olio offre tutte queste proprietà curative; anche il frutto è molto utilizzato nella medicina ayuverdica. L’olio è maggiormente utilizzato, infatti, nel campo dell’estetica.

Una ricetta per mantenere i capelli curati, forti e protetti, prevede di far bollire l’Amla in olio di cocco; il preparato finale va versato come una lozione sui capelli, che saranno così rinvigoriti e più forti.

L’olio di Amla, che ultimamente si sta diffondendo anche in Occidente, non serve solo a rinvigorire i capelli, ma porta un costante beneficio anche al cuoio capelluto stimolando i follicoli piliferi e aiutando dunque la crescita del capello e della chioma. Inoltre si pensa che l’utilizzo di quest’olio possa ritardare la nascita dei capelli bianchi grazie alle sue proprietà nutritive e rinvigorenti. L’olio di Amla così si trasforma in un ottimo alleato contro la caduta dei capelli e contro l’invecchiamento del capello e del cuoio capelluto.

amla

L’olio di Amla è perfetto anche per districare i capelli dai nodi, per dare fluidità alla chioma, per donare ai capelli una morbidezza e una lucentezza uniche. L’utilizzo dell’olio di Amla è perfetto per chi ha stressato i capelli con numerose tinte e trattamenti. Con un costante utilizzo di quest’olio i capelli tinti e danneggiati possono essere rigenerati, dando nuovamente loro il vigore desiderato.

Tutte queste proprietà sono date dalle grandi quantità di Vitamina C presenti all’interno dell’Amla. Proprio per questo motivo, il frutto di questa pianta, oltre ad essere utilizzato nella cura estetica dei capelli, è usato nella medicina ayuverdica contro le malattie influenzali come il raffreddore e la febbre.

Per ottenere tutti i benefici desiderati per i propri capelli con l’olio di Amla, il suo impiego deve essere costante e le applicazioni devono essere una o massimo due a settimana. Il liquido va utilizzato sull’intero cuoio capelluto, effettuando anche un leggero massaggio, in modo tale da agevolare la stimolazione dei follicoli capillari.

Dopo averlo massaggiato accuratamente su tutta la chioma, va lasciato agire per circa un’ora. Successivamente i capelli possono essere lavati e sciacquati normalmente, procedendo poi con l’asciugatura. Già dopo la prima applicazione i capelli saranno più belli, più morbidi e più lucenti.

L’olio di Amla non è ancora molto diffuso, dunque la sua reperibilità nel commercio al dettaglio potrebbe essere difficile. Grazie ai siti internet di vendita online, è possibile però trovare questo miracoloso prodotto. Tra questi uno dei più forniti è sicuramente Shankara, dove oltre all’olio di Amla per capelli, troverete tantissimi altri prodotti per la cura del corpo, dell’alimentazione e dell’estetica.

L’olio di Amla migliorerà visibilmente la salute dei vostri capelli sfibrati e rovinati da piastre, phon e tinte aggressive. Naturalmente, per un effetto a 360°, bisogna prestare attenzione alla salute del capello cercando di aggredirlo il meno possibile, limitando quindi l’utilizzo della piastra e optando per tinte coloranti realizzate con prodotti naturali, come ad esempio quelle a base di henné.

Quest’olio non ha particolari controindicazioni e il suo utilizzo può portare tantissimi benefici. Nonostante ciò, è bene accertarsi sulla presenza o meno di un’eventuale allergia. Per questo motivo, prima di utilizzarlo sulla cute è bene spalmarne una piccola porzione nella zona interna del braccio e attendere almeno dodici ore; se sulla pelle non compare nulla, potrete procedere all’utilizzo dell’olio e se, invece, sulla pelle si notano rossori, pruriti, brufoli o secchezza improvvisa, potreste essere allergici e in questo caso sono fortemente sconsigliati l’applicazione sui capelli e qualsiasi altro utilizzo del prodotto.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!