Phonic T8100 Tube Vocalmax

Phonic T8100 Tube Vocalmax

Phonic ha presentato una nuova linea di outboard valvolari che comprende: T8100, un pre microfonico a due canali; T8200, un compressore multi banda duale, e T8300 uno stereo enhancer.
T8100 è un preamplificatore microfonico a due canali basato su valvole 12AX7.
La valvola in questione è ormai un classico nel mondo dell’home recording ed è utilizzata da molti costruttori da diversi anni.
In questo caso come nella maggior parte dei pre che la utilizzano, l’amplificazione del segnale fornito dal microfono è affidata a un circuito integrato dedicato e la valvola viene usata come drive aggiuntivo con la possibilità di decidere il mix tra segnale dry e valvolare.
Forse un piccolo trucco ma il risultato è comunque molto soddisfacente.
Ogni preamplificatore è dotato di uno stadio di equalizzazione.

I controlli a disposizione sono posizionati in maniera molto razionale in relazione alla catena di elaborazione del segnale.
Le manopole sono alla giusta distanza e garantiscono facilità di accesso alle regolazioni.
Sul pannello frontale sono posizionati i comandi delle due sezioni.
Da sinistra verso destra troviamo: un selettore per azionare un filtro passa alto con frequenza a 80 Hz e uno per invertire la fase, la regolazione del guadagno in ingresso con led che ne segnala il picco, la regolazione della quantità di segnale che passa attraverso la valvola, la sezione di equalizzazione, volume d’uscita e switch dell’alimentazione phantom,
C’è anche un vu-meter rotondo retro illuminato a lancetta con scala -20/ + 5 dB.
Subito a fianco c’è una griglia attraverso la quale si può intravedere la valvola illuminata.
Sul pannello posteriore oltre al convettore per la rete elettrica ci sono ingressi e uscite sia XLR che jack bilanciato o sbilanciato e un pulsante per selezionare l’uscita a +4 dB o -10 dB.

Il box di due unità rack color perla è diviso idealmente in due parti ognuna delle quali ospita uno dei pre.
Il design è piacevole e la scatola metallica è di ottima fattura e assemblata alla perfezione.
Le manopole usate non sono  invece all’altezza del box.
I potenziometri non sono fissati al telaio ma saldati sulla scheda senza ulteriori fissaggi; questo li rende un po’ “ballerini”, ma la disposizione dei componenti interni è comunque ordinata.
La valvola utilizzata è di fabbricazione cinese.

Il segnale è trattato veramente bene e si ha a disposizione un’headroom elevata.
L’equalizzatore è preciso e discreto come deve essere su un preamplificatore microfonico dove l’intervento deve essere solo correttivo e non invasivo.
Tutto sommato, uno strumento da tenere in considerazione.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!