“Suffragette”, il film con Meryl Streep è ora nelle sale italiane

E' ora nelle sale cinematografiche italiane "Suffragette", pellicola con Meryl Streep, che racconta delle battaglie femminili per l'ottenimento suffragio universale.

Suffragette maryl streep
Suffragette, il nuovo film sulle battaglie femminili con Maryl Streep

E’ ora nelle sale cinematografiche italiane “Suffragette”, pellicola con Meryl Streep, che racconta delle battaglie femminili per l’ottenimento suffragio universale.

E’ appena uscito nelle sale cinematografiche italiane “Suffragette“, il film della regista inglese Sarah Gavron, che con questa pellicola è riuscita a far dimenticare le immagini della signora Banks che in “Mary Poppins” rientrava in casa canticchiando “Suffragette a noi”. Non si tratta più soltanto di una moda, di scenette inserite per provocare ilarità, perché le donne interpretate da Carey Mulligan e da Meryl Streep sono davvero pronte a tutto pur di ottenere il diritto di voto.

Dopo aver inaugurato il Festival di Londra, “Suffragette” è arrivato anche in Italia, e proprio nel periodo in cui nel nostro paese si festeggiano due eventi molto importanti: la festa della donna, l’8 marzo, e l’anniversario del voto alle donne in Italia, il 10 marzo. Del cast del film di Sarah Gavron fanno parte tre straordinarie attrici, quali sono Carey Mulligan, Helena Bonham Carter e Meryl Streep. La regista, durante la promozione della sua pellicola, ha dichiarato: “Viviamo in un mondo in cui ci sono ancora molte battaglie da combattere: 62 milioni di ragazze a cui è negata l’educazione, 2/3 delle donne che non sanno né leggere né scrivere, solo il 22% di donne in Parlamento.. la strada è ancora molto lunga“.

Suffragette” racconta la storia di Maud, interpretata da Carey Mulligan, un’operaia che, sin dalla giovane età di sette anni, si occupa di una lavanderia a Londra. E’ il 1903 e sono ormai più di cinquant’anni che le donne londinesi si battono per ottenere il diritto di voto, manifestando pacificamente nelle piazze. Non ottenendo nulla, le cittadine decidono di sferrare una serie di attacchi ai fili del telegrafo, ponendo attivamente delle bombe nelle cassette della posta, per condizionare irrimediabilmente le comunicazioni.

Maud è molto affascinata da ciò che accade intorno a lei, ma allo stesso tempo è turbata dalla vitalità e dal coraggio delle manifestanti, che sono davvero pronte a tutto pur di portare avanti i loro diritti. Ma Maud non è la sola dipendente insoddisfatta della sua vita e del suo lavoro, che vorrebbe cambiare stile di vita. Tra le altre, infatti, spiccano anche Violet (Anne-Marie Duff), Edith (Helena Bonham Carter) e Alice (Romola Garai).

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!