Giornata nazionale dei disturbi alimentari – Ecco come informarsi sulle patologie

Martedì 15 marzo 2016 si celebrerà la giornata nazionale dei disturbi del comportamento alimentare, durante la quale i medici cercheranno di sensibilizzare i pazienti sulle patologie che spesso affliggono molti individui.

giornata nazionale dei disturbi del comportamento alimentare

Martedì 15 marzo 2016 si celebrerà la Giornata nazionale del Fiocchetto Lilla, dedicata ai disturbi del comportamento alimentare, durante la quale i medici cercheranno di sensibilizzare i pazienti sulle patologie

L’Italia si tingerà di lilla il 15 marzo 2016, in occasione della giornata nazionale dei disturbi del comportamento alimentare. Il lilla, infatti, è il colore scelto per la campagna di sensibilizzazione, che si terrà in varie città italiane. Secondo i medici, i ricercatori, gli psicologi e gli psichiatri, le patologie del comportamento alimentare vengono ancora oggi spesso sottovalutate e gli individui affetti da tali disturbi vengono lasciati soli in se stessi.

Le patologie in questione sono l’obesità, l’anoressia, la bulimia, il disturbo da alimentazione incontrollata e il picacismo. Ad esserne affette sono di solito le giovani donne tra i 14 e i 25 anni, ma non sono rari i casi di uomini soprattutto per quanto riguarda il disturbo da alimentazione incontrollata. Questi disturbi, a differenza di ciò che si credeva in passato, sarebbero causati da scompensi psicologici e ormonali, provocati da predisposizioni genetiche, ma anche da fattori esterni, come quelli ambientali.

In occasione del 15 marzo 2016, durante il quale si celebrerà la quinta “Giornata nazionale del fiocchetto lilla” o dei disturbi del comportamento alimentare, i medici di tutta Italia ne approfitteranno per sensibilizzare le persone a queste patologie ancora sottovalutate, cercando inoltre di aiutare i genitori dei ragazzi affetti. Le campagne e gli eventi verranno organizzati in tutta Italia.

Questi incontri saranno a ingresso libero e aperti a tutti e saranno indirizzati a tutti coloro che non conoscono le patologie in questione o che vogliono approfondirle, sopratutto se genitori di ragazzi adolescenti o giovani adulti. Nel corso dei vari convegni, a parlare saranno ricercatori, esperti, medici e psicologi. Verranno, inoltre, proiettati film, cortometraggi e lungometraggi sul tema dei disturbi del comportamento alimentare, che non devono apparire come un male incurabile o come una patologia qualunque, ma devono essere curati, accompagnando il paziente durante il lungo e tortuoso cammino.

In alcune città italiane, come a Vicenza, il tema sarà particolarmente approfondito e saranno diffusi i dati incredibili di incidenza nelle donne e nei giovani adulti, sia a livello nazionale che mondiale. I medici cercheranno di sensibilizzare i partecipanti ai convegni sull’importanza delle diagnosi precoci e sulla prevenzione.

 

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!