Il cane più piccolo del mondo è il Chihuahua.

Chihuahua.

Il Chihuahua è il cane più piccolo del mondo le sue origini sono messicana, infatti, proveniente dalla città di Chihuahua. La taglia di questo cagnolino è taglia toy può crescere tranquillamente in casa e anche in vacanza si può portare ovunque poiché non è un cane di taglia grande, quindi alberghi, campeggi lo accettano senza remore.


Sono cani molto timidi e riservati, ma amano tantissimo il loro padrone, infatti, il Chihuahua è iperprotettivo nei confronti del loro padrone e della famiglia che li adotta.

Il Chihuahua è un cane molto attivo e durante la sua giornata quotidiana adora tantissimo muoversi. Il suo peso forma oscilla fra ½ kg fino a 2 kg, ecco perché questo un cane per la sua iperattività riesce a farsi bastare anche un piccolo spazio normalmente disponibile in un regolare appartamento.
Il Chihuahua ama il caldo, il sole, quindi per lui la stagione ideale è l’estate, mentre, l’inverno non gli piace tanto. Pure se stiamo, parlano di un cane di piccola taglia, anche lui ha bisogno delle attenzioni che normalmente necessitano tutti i cani.
Poiché ha la tendenza ad essere attaccabrighe con gli altri cani sottovalutando razza e la dimensioni, cercate di difenderlo da duelli che sarebbero capaci di metterlo in pericolo di vita. Il Chihuahua e tra i cani che hanno una vita lunga rispetto alle altre razze canine, infatti, può vivere da 16 a 20 anni. E’ un cane che tende a rimanere incredibilmente sano, tuttavia è necessario sottoporlo di tanto in tanto a dei controlli cardiaci e delle articolazioni.
Di rado può avere problemi d’ipoglicemia e stenosi polmonare, in età avanzata sono stati riscontrati episodi di lussazione della rotula. Questi cani possono essere soggetti a ripetute lacrimazioni anche in giovane età, quindi mi raccomando la pulizia degli occhi dovrebbe essere quotidiana.
Una piccola raccomandazione, anche se questo cane è piccolissimo, non è un giocattolo, ma ha un suo carattere, va prima di tutto rispettato ed amato.

 

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!